Hai Un cane Aggressivo? Come Riconoscere i Segnali e Come Comportarsi

Foto appartenente a Pawsome 33 ( su Flickr)
Foto appartenente a Pawsome 33 ( su Flickr)

Negli ultimi tempi si sono moltiplicati i dibattiti riguardanti le cosiddette “razze pericolose”, senza valutare due aspetti fondamentali:

  • I motivi che spingono il cane a essere aggressivo
  • I vari tipi di aggressività

Voglio, per questo, darti delle semplici info utili.

Premesso che l’aggressività è una componente normale del comportamento canino, molto spesso diventa inaccettabile e pericoloso per te e per gli altri.

Perché un cane può diventare aggressivo?

L’aggressività dipende da molti fattori, tra cui:

  •  Comportamento istintivo (fattore genetico)
  • Razza
  • Ambiente in cui il cane è cresciuto
  • Età del soggetto ed età di adozione
  • Sesso
  • Stagioni
  • Condizioni fisiche e psicologiche
  • Educazione

Quali sono i tipi di aggressività?

1. da dominanza o gerarchica
2. da paura
3. da irritazione
4. intraspecifica
5. predatoria
6. territoriale / protettiva
7. da dolore
8. materna
9. reindirizzata (o rediretta)
10. idiopatica

1.Da Dominanza o Gerarchica

Non è ne buona ne cattiva perché dovuta al fatto che il cane è un animale che vive in branco; è detta sociale proprio per la natura del cane.

La famiglia è, per il cane, un branco a tutti gli effetti.

È il problema comportamentale più frequente; non dipende dalla razza e spesso è dovuta al fatto che il cane si sente il leader del branco e si comporta come tale.

Se è lui a decidere quando giocare (ti porta il gioco e poi abbaia insistentemente); ti salta addosso; a volte monta la tua gamba (segno estremo di dominanza); se si ribella ai tuoi ordini e alle punizioni; non accetta da te carezze, costrizioni e manipolazioni (esempi di gesti “dominanti”), allora il tuo cane ha questo tipo d’aggressività.

Insomma ti fa capire che è lui che comanda. Devi essere tu a fargli capire che non è così, comportandoti da Leader.

Per non parlare poi di tutti quei segnali di conferma che noi stessi diamo ai nostri cani: li facciamo dormire sul letto, diamo loro il mangiare prima di noi e gli diamo tutto ciò che vuole. Lo facciamo sentire un leader. Per questo Devi ristabilire la gerarchia!

È più frequente nei cani maschi non castrati, quindi un consiglio è di castrarlo appena i sintomi di aggressività si manifestano; questa pratica non elimina il comportamento ma lo rende meno intenso.

È presente soprattutto in animali tra i 18 e 24 mesi (periodo in cui si evidenziano i primi scontri per stabilire la gerarchia nei branchi).
Devi ricordarti una cosa molto importante: non usare la forza e la prepotenza con lui, aggraverebbe il suo comportamento.

2.Da Paura

Il cane che si sente minacciato, è impaurito e cerca di scappare da ciò che gli fa paura e se non può scappare, diventa aggressivo.

Spesso è dovuta a esperienze negative vissute o a una cattiva socializzazione.

Puoi riconoscerla perché il cane, inizialmente, sarà pauroso e schivo ma con il tempo diventa sempre più sicuro e potrebbe attaccare.
La prepotenza non funziona.

3.Da Irritazione

Un cane irritato diventa aggressivo.

la cosa che lo irrita potrebbe essere un problema fisico, quindi un consiglio che posso darti è quello di portarlo dal veterinario, per escludere un problema di salute.

4.Intraspecifica o Tra cani

Si tratta di un’aggressività anch’essa legata alla dominanza tra due cani; può riguardare sia cani che vivono nella stessa casa sia cani che non si conoscono. È un comportamento naturale che può diventare un problema perché molto pericoloso.

Tra cani che vivono insieme è più frequente tra le femmine; probabilmente non si è  ancora stabilita una gerarchia. Tutto qua.

Tra soggetti che non si conoscono è più frequente tra maschi; influiscono su questo atteggiamento gli ormoni sessuali maschili, per questo il consiglio più in voga è la castrazione.

5.Predatoria

È diretta verso una “preda”, che questa sia una persona, un oggetto o un altro animale.

di solito questa preda è in movimento. È un comportamento istintivo un pò esagerato rispetto al normale.

6.Territoriale/Protettiva

Ha lo scopo di difendere il proprio territorio, ma soprattutto la sua famiglia.

È frequente soprattutto nei maschi giovani e perché legata alla dominanza. devi fargli capire che non c’è bisogno che protegga la tua casa, perché sei tu che lo fai per lui. Se tu il protettore.

E’ un atteggiamento naturale.

7.Da Dolore

È provocata da un dolore ed è frequente soprattutto dai cani anziani. Attaccano lo scocciatore che li disturba.

8. Materna

Le femmine diventano molto aggressive durante la gravidanza e dopo il parto.

È una forma di difesa verso i neonati; non deve essere curato perché è un comportamento completamente naturale e di solito cessa dopo lo svezzamento. Non tutte le femmine però sono aggressive, specialmente con te che sei il suo padroncino.

9.Rediretta o Reindirizzata

Lo dice la parola stessa: quando il cane vuole attaccare “qualcosa o qualcuno” (come un altro cane o un individuo estraneo), il cane tende ad aggredire il soggetto che fa da ostacolo e che si interpone tra lui e l’oggetto.

Non devi avvicinarti al tuo cane, rischi di essere aggredito.

10.Idiopatica o  Sindrome del Dr. Jekyll e Mr. Hide

E’ chiamata così perché non si sa a cosa è dovuta e quindi è totalmente imprevedibile.

Non ha un’origine spiegabile.

E’ frequente in alcune razza quali il Cocker Spaniel fulvo, potrebbe esserci una predisposizione genetica.
È una forma rarissima per fortuna.

È difficile da diagnosticare e colpisce animali tra 1 e 3 anni.Un miglioramento purtroppo è molto raro.

Cosa puoi fare?

  • Non usare la forza, peggiora solo il rapporto con il tuo cane e non serve a niente
  • se hai un cane maschio, valuta l’alternativa della castrazione
  • I percorsi di “riabilitazione” sono una valida soluzione solo se hai fiducia in te stesso e nel tuo cane. Tu sei il suo migliore amico e devi essere pronto a impegnarti per aiutarlo a diventare un “cane migliore”
  • Cercare di essere un leader e un capo, sicuro ma affettuoso
  • Educa il cane fin da piccolo, lui si fida di te
  • In casi di aggressività intensa e grave, mettiti in contatto con un addestratore cinofilo. Ti saprà guidare nel modo giusto

Vuoi approfondire?

Se vuoi capire ancora meglio il tuo cane leggi questo libro Il cane che amava troppo. Comportamento e psicologia dei cani , ti aiuterà a comprendere molti atteggiamenti che il tuo cane ha e che sembrano incomprensibili.

Molti dei casi che leggerai ti faranno capire che tutto si può risolvere!

Questo articolo ti è stato utile?
Sapevi che puoi supportare questo blog GRATUITAMENTE?

Se acquisti tramite amazon basta che la prossima volta lo fai
tramite questo link e ci aiuterai gratuitamente.

Per te non ci sono sovrapprezzi, ed aiuterai a sostenere il blog e le recensioni.

12676197-farfalla-blu-isolato-su-sfondo-bianco

153 pensieri su “Hai Un cane Aggressivo? Come Riconoscere i Segnali e Come Comportarsi

  1. Ciao senti io ho un cane da un anno e 4 mesi…. il 31 dicembre sentendo i fuochi d’artificio ebbe un primo comportamento aggressivo ma purtroppo sta andando avanti così… poi abbaia in continuazione da sempre fastidio a tutti e se lo sgrido o altro abbaia contro di me che sono la sua padrona… lui è un maschio di razza meticcio taglia media piccola… sinceramente non so come fare per farlo calmare e stare più tranquillo sapresti dirmi qualcosa? grazie

    1. ciao Rita!

      Da quello che hai scritto posso solo dirti che probabilmente il cane ha subito un shock durante i fuochi artificiali…così forte da sviluppare una vera e propria fobia.

      La sua aggressività in quel caso è causa di una forte paura…il cane si è sentito in pericolo e non potendo sfuggire alla fonte di paura è diventato aggressivo.
      Come si dice : attaccare per non essere attaccato.

      Per il problema dell’abbaiare di continuo specialmente contro di te, potrebbe essere la conseguenza di un cambio della dominanza.
      Il cane per qualche motivo si sente dominante nei tuoi confronti e quindi non “accetta” che tu lo riprenda.
      Chiaramente da quello che hai scritto posso solo dare delle mere spiegazioni.
      Nel campo dell’educazione canina ci sono molte sfumature e situazioni diverse.
      Dovremmo parlare per ore e ore per poter essere sicuri.

      Un consiglio parla con un comportamentalista prima che la situazione sfugga il tuo controllo…può ancora risolversi.

      Per quanto riguarda la fobia dei fuochi di artificio ti consiglio un esperimento molto semplice, si chiama “desensibilizzazione”: fagli ascoltare una registrazione con suoni di fuochi d’artificio a intensità sempre maggiori.
      Prima provi a volume basso, se il cane è calmo alzi il volume.
      Appena vedi che il cane si turba devi ritornare al volume precedente.
      Così via finchè non vedi che il cucciolo sta calmo. Magari puoi lasciargli un gioco per distrarlo o dargli dei bocconcini prelibati se vedi che sta calmo.

      Un altro consiglio è IGNORALO quando ha paura, altrimenti rafforzerai il comportamento.
      Il cane prenderà come premio il tuo interessamento e lo farà più spesso.Parla con lui senza ansia e senza preoccupazione così da infondergli fiducia.
      Così dovresti anche riacquisire un pò di autorità.
      Questo è un metodo facile ma non sempre risolutivo, provalo per un mesetto 10 minuti al giorno e vedi che succede.

      Per quanto riguarda il secondo problema come ti ho detto ci possono essere milioni di spiegazioni: quando lo fa (mentre lo sgridi o per mancata attenzione), lo fa solo con te o con tutti, è lui che ti invita a giocare o sei tu, è possessivo con le cose (ti butta fuori dal divano o dal letto ringhiando), ecc…

      Un consiglio spassionato è EVITA IL CONFRONTO DIRETTO, cioè se diventa aggressivo evitalo e ignoralo (soprattutto per una tua incolumità), se si sente dominante una tua sfida potrebbe farlo scattare.
      Puoi iniziare a mettergli dei paletti:

      • si gioca quando lo dici tu e non usare giochi come il tiro alla fune che evidenzia una supremazia fisica
      • si mangia quando lo dici tu e non devi lasciargli il cibo sempre a disposizione
      • se è nel letto digli “via” e se scende premialo con coccole o cibo
      • non guardarlo negli occhi e non farlo dormire in luoghi di passaggio (per loro è come dirgli “tu sei il capo, sorveglia”)
      • aumenta l’attività fisica e cambia l’alimentazione con cibi poco proteici (più è stanco più è calmo; le proteine aumentano l’aggressività)

      Un’altra cosa importante: non usare punizioni fisiche,peggiora solo le cose.
      Magari puoi punirlo levandogli attenzioni ma mai con sculacciate o cose del genere (io non le raccomando mai se non vuoi perdere la fiducia del tuo cane…un leader non usa mai la forza per imporsi ma la saggezza).

      un’ultima cosa…se non vivi da sola con il cane fai fare queste cose prima al tuo compagno o marito (sarà sicuramente lui il maschio alfa in casa per il cane) e poi piano piano inizia tu.

      spero di essere stata utile e se ti va di farmi altre domande fai pure.
      ciaoooooooo

      Ilaria

  2. Ciao, ho 2 dogo argentino il maschio a 2 anni e 6 mesi, non ha mai dimostrato aggressività ma da l’ultimo calore con accoppiamento le cose sono cambiate… Nel periodo dell’estro guardava tutti con molto sospetto ma talmente tanto che ho detto prima o poi m’attacca, e così è stato.. Mentre li stavo dando il cibo ” un momento fino a quell’ora sereno” si è trasformato in un incubo, li pongo la ciotola , lui non vuole mangiare io mi impongo dandoli il seduto e poi l’ok , lui si avvicina alla ciotola raggirandola … io ero dietro…. e lui in un secondo m’è saltato adosso mordendomi il braccio con una pizzicata, mi marito è intervenuto è la staccato. Voglio premettere che il momento del cibo è sempre stato un debole per me, nel senso che non ho mai avuto una costante autorità nei suoi confronti, da imboccarlo perchè non mangia ad impormi come sopra citato…E stato difficile ma ho provato ad riacquistare fiducia , riuscendoci, fino a che non è successo di nuovo, ma sta volta contro mio marito a distanza di 10 gg, sempre nel momento del cibo , simile dinamica solo che sta volta a fissato duro negli occhi , poi ringhiato, e infine attaccato. Siamo a dir poco perplessi!!! Ora mi chiedo se questo cambio comportamentale possa esser collegato al fatto che ha coperto la femmina e perciò sentendosi superiore a dettato legge nelle abitudini dove noi siamo sempre stati permissivi, e la cosa si possa ristabilire con una disciplina ferrea e con il calare dello testosterone, o ora siamo difronte ad un cane che ci sfiderà di continuo in altri contesti ? Dopo questo ultimo episodio i pasti li vengono dati come con un cane dominante si deva fare , niente piu extra , ciotola per 15 m. ” che x 2 gg non ha mangiato” e non piu in cucina, e solo dopo noi!! Cosa che prima non facevamo.

    1. Ciao Elisabetta!
      Da quello che mi scrivi posso dirti che la situazione è molto complessa.

      La prima cosa che posso consigliarti è di fargli fare un bella visita dal veterinario…forse l’aggressività al momento del pasto è dovuta a qualche problema a livello gastrico.

      Dopo di che continua con quello che stai facendo per un pò di giorni. Di solito i problemi di aggressività vanno gestiti con pazienza e rigore; non devi tirarti indietro altrimenti si annullano tutti i progressi fatti.

      La reazione di aggredire se obbligato a fare qualcosa sembrerebbe proprio un sintomo di “aggressività da dominanza”.
      Cerca di aumentare l’esercizio fisico e dagli cibi meno calorici. é importante non cercare di stimolare la sua violenza con giochi di forza o con atteggiamenti troppo duri.

      Spesso i Dogo argentini sono soggetti ad una aggressività particolare detta “idiopatica”; in quel caso non c’è una causa vera e propria che scatena la sua “follia”.
      é una diagnosi difficile da fare e che solo un professionista può verificare.

      Se niente di quello che fai risolve minimamente il problema vai da un esperto che potrebbe eventualmente prescrivere dei farmaci per aiutare il cane e te a gestire la situazione.

      Mi spiace di non essere stata più utile di così e fammi sapere se la situazione migliora.
      ciaooooooo

      ilaria

      1. Salve ho un incrocio di 8 anni non castrato,straviziato e dominante. Lo scorso anno abbiamo iniziato un percorso con degli addestratori e sembrava che le cose si stessero sistemando: non ringhiava più come prima,potevamo avere ospiti,insomma ha cominciato a darmi retta. Purtroppo per mancanza di soldi non abbiamo potuto continuare con l’addestramento. Adesso è sì molto diverso rispetto a prima ma c’è una cosa che mi spaventa piu di tutte: quando la sera rientriamo dalla passeggiata e mia madre va a dormire,se lei si gira nel letto lui le dà letteralmente addosso(l’ha morsa più volte),anche con me è capitato ma 2 volte e non ha stretto. Ho fatto un esperimento non portandolo a fare la passeggiata per un paio di giorni ed è stato tranquillissimo ma adesso ci risiamo. Io sono disperata non so veramente che fare.
        La ringrazio in anticipo

      2. Ciao Ester

        da quello che mi hai scritto riconosco segnali di aggressività.

        Purtroppo non so che altro consigliarti oltre a quello che ho scritto a molte delle persone che mi hanno contattato.

        Cerca di ristabilire la gerarchia in casa facendo capire al tuo cucciolo che sei tu che comandi e che lui non può spadroneggiare nel “tuo” territorio.

        Prova a cambiare il percorso della passeggiata o l’orario (forse si eccita troppo durante queste camminate e dopo a casa sfoga la sua eccitazione).
        Prova a giocare con lui in casa ma scegli tu come e quando, mi raccomando.

        E soprattutto fai si che non si possa avvicinare a tua mamma e se l’attacca si ferma nel brontolarlo.

        Altro purtroppo non posso consigliarti, credo che il tuo cucciolo abbia molto da imparare e da “levigare” nel suo carattere ma non è un lavoro semplice, specialmente se non puoi farti aiutare da un professionista.
        Io non posso aiutarti oltre, sono una ragazza appassionata ma non posso fare di più.

        Mi spiace!!!!

        ciao

  3. Ciao, ho un cirneco dell’etna di un anno femmina . e’ diventata parte della nostra famiglia quando aveva 10mesi e molto probabilmemnte non è stata ben socializzata nel periodo sensibile. Io sin da subito l’ho portata nelle aree cani vicino a me e per il primo mesetto nulla di strano. Da circa un mese e mezzo però noto segnali di aggressività che io imputo a paura. Se un cane è più grosso di lei o chiaramente dominante, mette coda tra le gambe e morde l’aria ed emette dei suoni (tipo un guaito o una specie di ringhio) poi come è successo ieri sera, il pastore tedesco femmina si è infastidita e l’ha attaccata e morsa. Stessa cosa è successa una settimana fa con un pittbul che per poco me l’ammazzava. Noto invece che con cani della stessa taglia o più piccoli si mostra dominante: si avvicina con coda lta e odio farsi avvicinare o annusare, infatti ringhia e li rincorre per qualche metro per allontanarli. Vorrei sapere come comportarmi per ridurre e infine eliminare il poblema. Grazie mille
    roberta

    1. Scusa se ci ho messo così tanto per risponderti, ma ho preso tempo per riflettere su quello che mi hai raccontato.

      Sinceramente la situazione che mi hai descritto è molto delicata e l’unico consiglio che posso e voglio darti è vai da un educatore cinofilo.
      Non solo perché non voglio darti consigli sbagliati e peggiorare la situazione già ingarbugliata ma anche perché credo che sia meglio per te e per il tuo cane.

      è un atteggiamento molto pericoloso soprattutto per l’incolumità del tuo cucciolo…e anche per te.
      Potresti ritrovarti in mezzo senza volerlo.

      Vorrei tanto dirti di più ma credo che potrebbe essere più dannoso che utile…anzi inutile più che positivo.

      Quello che mi permetto di dirti è: agisce tempestivamente e segui i consigli che l’esperto ti darà in modo serio e propositivo e vedrai che andrà bene.

      ciao roberta e fammi sapere gli sviluppi…mi farebbe molto piacere sapere come andranno le cose, se vorrai.

  4. Ciao, io ho una cagnolina di due anni, è una lupoide sterilizzata, ed è casa con noi da 6 mesi. prima era randagia, e l’hanno investita, infatti adesso è tripode. all’inizio non dava alcun tipo di problema, ma ora ogni tanto cerca di attaccare gli altri cani, non lo fa con tutti e non è un aggressione molto violenta…
    i motivi principali sono: o perché sto coccolando un altro cane, cosa che ora ho smesso di fare per paura che li attacchi, solo che certi saltano addosso pur di avere delle carezze e lei poi scatta, oppure perché hanno un gioco, inoltre ha molto questa cosa che quando gioca deve sempre vincere lei…poi spesso quando siamo in area cani e vede un cane fuori va al cancello ed inizia ad abbaiare e a volte “morde” le sbarre, inoltre dopo qualche mese che era a casa, non so dire il motivo, ha iniziato ad avere paura delle persone estranee, e ora la sgridiamo come ci ha insegnato il veterinario ma anche se è migliorata sono passati molti mesi e ancora non la vedo per niente tranquilla, quando passa qualcuno vicino si vede subito che ha ancora un sacco di paura, io non sono sicura che le serva un comportamentalista, però vorrei che fosse più a suo agio così da poterla portare fuori più tranquillamente, le voglio molto bene e vorrei potermela portare ovunque! secondo te come posso risolvere il problema? volevo farle fare un corso di educazione di base, ma costano tantissimo.. anche se sapessi bene come correggere questo comportamento pensi che riuscirei a risolvere il problema o c’è bisogno di un esperto? ..aspetto una tua risposta, grazie mille 🙂
    scusa per il poema!

    1. Ciao Elisa!

      Quello che mi hai descritto sembrerebbe proprio un tipico caso di Aggressività da Dominanza aggravata da Paura.
      Tutti gli atteggiamenti che la tua canina ha sono dei comportamenti d’imposizione che lei attua perchè si sente la “padrona” di casa.

      Come ho consigliato ad altre persone, in questi casi si deve ristabilire la gerarchia..:
      – si gioca come e quando lo dici tu;
      – tu puoi fare quello che vuoi e lei deve accettarlo (cioè se vuoi accarezzare un altro cane lei non deve impedirtelo);
      – si mangia e si dorme quando lo decidi tu;
      – ecc…

      Un altro consiglio che ti do è di insegnarle un pò di obbedienza così che la tua cagnolina faccia quello che vuoi…ad esempio durante uno scontro lei deve smettere appena tu lo ordini, per non rischiare che si faccia male lei in primis e gli altri cani.
      Non so insegnale il comando resta oppure il seduto e il “a terra”…cose del genere. Così che non solo lei diventi più ubbidiende ma tu elevi il tuo stato gerarchico nei suoi confronti.

      Lo stato di ansia che dici provi con gli estranei non ho capito molto cosa fa di preciso. Hai scritto che il veterinario ti ha consigliato di sgridarla…ma abbaia? perchè se è così è semplicemente un buon cane da guardia che deve essere limitato.
      Quindi quando abbaia chiamala per nome e gioca con lei per distrarla.
      Se invece ha atteggiamenti paurosi, sgridarla non serve granchè…nasconde il problema non lo elimina. cerca di abituarla piano piano alla presenza di persone estranee associando questi incontri con cose positive.
      Ad esempio se fa la brava accarezzala o dalle un bocconcino; se abbaia di “NO”, secco e deciso e allontanala. Poi riprova…mi raccomando non farla avvicinare alla persona finchè non vedi che è calma;potrebbe reagire male

      Ti avviso che ci vorrà molto tempo per vedere dei risultati…ma se tu sei decisa tutto può accadere.

      Se hai altre domande o vuoi chiarimenti scrivimi pure…stavolta cercherò di risponderti più velocemente 😛

      Ciao

      Ilaria

  5. Ciao,
    ho adottato da dicembre scorso una meticcia di volpino. E’ rossa e, sembra, di circa 12 anni. Quando è arrivata non era “destinata” alla mia casa ma lei mi ha scelto come padrona ed alla fine, per vari motivi, è venuta da me. Nonostante siano pochi i mesi vissuti insieme ha un affetto ed un legame nei miei confronti fortissimi che meraviglia chi ci incontra. All’inizio era molto “tranquilla” non abbaiava mai (e questo anche adesso) se sta sola in casa o in giardino…. ma da qualche tempo mi preoccupa perchè sempre più spesso si avventa verso gli altri cani che, apparentemente, non le fanno nulla anzi…sembrerebbero desiderosi solo di fare conoscenza….. mi si è “lanciata” anche verso bambini piccoli, soprattutto sotto i 2 anni e non ama assolutamente essere pettinata sulla coda (tanto che, per farlo in sicurezza le metto la museruola)…… il veterinario mi ha detto, che per l’età, non sente molto bene (e di questo me n’ero già accorta) nè vede molto bene….. potrebbe essere quest’ultima cosa che, peggiorando, la “destabilizza”??

    1. Ciao Anna Maria,
      è molto probabile che il fatto di essere quasi sorda e cieca sia la causa della sua aggressività.

      Considera che lei non può ne vedere ne sentire con precisione le persone e i cani che le vengono incontro e quindi non può valutare tutti quei segnali e quelle posture che di solito i cani fanno tra di loro per “fare conoscenza” in modo non conflittuale.

      In parole povere, se un cane le si avvicina lei lo sente solo a pochi metri…sa che c’è ma non è sicura di quanto sia lontano e quindi lo aggredisce per paura.

      E poi si sa che i cani anziani vogliono “solo” mangiare e riposare…i cani troppo vivaci potrebbero semplisemente darle fastidio perchè troppo irruenti.

      Stessa cosa per i bambini…a quell’età sono irruenti e manaveri (modo aretino di dire che sono maneschi e violenti loro malgrado) e quindi lei reagisce in malo modo perchè infastidita.
      Se il veterinario ti ha detto che fisicamente sta bene, possiamo escludere un’aggressività da dolore.

      Per quanto riguarda la coda, potrebbe essere un punto “dolente” dal punto di vista emotivo.
      Forse è legato a qualche trauma oppure semplicemente le crea disagio.

      Potresti farle collegarel’atto di spazzzolarle la coda con un evento positivo, come il cibo o il gioco.

      Prova a distrarla mentre lo fai…tienile la musetuola finchè non darà cenni di miglioramento e poi prova senza.

      Spero ti sia stata di aiuto…in caso puoi chiedermi altro, sarò felice di risponderti.

      ciao

      Ilaria

  6. Buongiorno Ilaria,
    sono in seria difficoltà, avendo in casa uno zio malato, una vicina è venuta a trovarlo e mentre si apprestava ad uscire (non accompagnata da me che ero presa in altre cose) il mio cane è riuscito a fuggire, ed ha aggredito davanti casa un pastore tedesco che passava al guinzaglio del suo padrone, richiamata dal grido della vicina sono uscita in stada e siamo riusciti a separarli, con molta fatcia, il mio cane è un american pitbull terrier aggressivo con gli altri maschi, anche lui da cucciolo aggredito da un altro cane. il problema adesso è che ho saputo che il pastore adesso è diventato pauroso e aggrssivo, è possibile fare qualcosa per aiutarli?
    grazie mille Patrizia

    1. Salve Patrizia,
      sinceramente il consiglio più utile che puoi dare a questa persona è quello di farlo seguire da uno specialista.

      La paura è una delle cose più difficili e lunghe da curare. In questi casi, meglio agire subito prima che il cane possa degenerare e diventare pericoloso.
      Di al padrone del pastore tedesco di portare il suo cane da un educatore, ci vuole una riabilitazione e presto.

      Ma devo essere sincera, mi preoccupa molto anche il tuo cane.
      La sua aggressività non è per niente rassicurante e consiglio anche a te di portare al più presto il tuo cane a rieducare.
      La sua territorialità è molto accentuata e potrebbe diventare un bel problema a lungo andare.

      Il problema che accomuna i due cani è l’aggressività da paura che si è venuta a creare per un trauma identico.

      Facci un pensierino, non è una passeggiata ma i Pitt bull (come tutti i molossoidi) sono cani potenti e se attaccano possono causare danni importanti e stavolta potresti ritrovarti con una denuncia e potresti anche essere costretta a “liberarti” di lui.

      E credo che questo non sia la soluzione giusta.

      So che magari non ti ho dato dei “trucchi” facili e casalinghi per risolvere il problema, ma a volte un semplice costatazione vale molto di più di tanti consigli…

      Spero che tu e l’altra persona risolviate tutto.

      ciao

      Ilaria

  7. ciao io ho due cani maschi uno di un anno e un altro di un anno e mezzo, sono sempre andati d accordo fin da piccoli perché sono cresciuti insieme ma da qualche mese hanno iniziato a litigare in modo abbadtanza violento soprattutto dopo i pasti. Molti mi hanno consigliato la castrazione di entrambi dicendo che in questo modo si sarebbero calmati un po. Tu cosa ne pensi?

    1. Ciao Ugo.

      Io vorrei dirti che la soluzione ideale sarebbe fare un po’ di indagine sul motivo per cui sono diventati aggressivi tra di loro in questo modo…forse le gerarchie si stanno evolvendo e la loro è solo una lotta per la dominanza…oppure ci sono delle altre ragioni per cui fanno questo.

      Credo che la castrazione sia solo un placebo e non servirà più di tanto.

      La castrazione è utile solo se prima fai un lavoro sul comportamento e se vedi che l’aggressività non diminuisce, serve per eliminare il testosterone dal cane….cioè lo rende meno “selvaggio” ma non lo cura da problemi comportamentali.

      Di solito viene consigliata dopo un po’ di tempo, quando la terapia comportamentale non funziona.

      é un po’ come per noi donne…se abbiamo troppi ormoni in circolo, scleriamo più facilmente ma se siamo “pazze” togliere gli ormoni non serve granché 😀

      Spero che le donne che leggono il mio blog non si offendano per questa battuta 😀

      Insomma secondo me sono entrati in gioco delle cose tra i due cani e dovresti sentire un educatore che abbia la possibilità di osservarli bene prima di decidere di castrarli.

      Calmarsi non significa risolvere il problema, ma solo nasconderlo.

      ilaria

  8. Ciao Ilaria mi chiamo Alessandro e non ho mai avuto un cane. Da circa un anno mi sto documentando su una razza specifica
    e ho acquistato un cucciolo di corso che andrò a prendere a fine mese.Un mio amico ne ha uno di due anni, un cane bellissimo ma con problemi di aggressività legati a paura e insicurezza.Il problema purtroppo è quello che molti comprano un cane, senza documentarsi e gestiscono in maniera ignorante ogni situazione da affrontare con l’animale.Io non credo che ci
    siano delle regole ben precise,ma è sicuro che sbaglia chi non chiede consigli a coloro che ne sanno di piu.Devo dirti che ho ancora qualche dubbio che spero di chiarire, ma credo che ci riuscirò soltanto facendo esperienza.Ho preso un corso perchè è una razza italiana e perchè mi piace come struttura fisica.Non mi interessa che diventi un cane da guardia o difesa, ma farò di tutto perchè possa diventare affettuoso con tutti, animali compresi.Ti dico però che se manifestasse aggressività la castrazione sarà la prima soluzione che eliminerò, perchè penso che andrebbero castrati gli stupratori ed i pedofili, non certo
    un animale che non ci ha scelto e non ci ha comprato pagando dei soldi.Comunque questa è solo la mia opinione.

    1. Ciao Alessandro.

      Sono d’accordo con te che la castrazione non sia un metodo giusto per risolvere i problemi comportamentali dei nostri cani, ma purtroppo a volte è “necessario” prendere delle decisioni drastiche.

      I cani molto aggressivi spesso non ti danno altra scelta…dopo aver provato diete ipoproteiche, esercizi per abbassare l’aggressività e aver aumentato l’attività fisica, molte volte non si hanno risultati.

      Questo perché i cani, come noi esseri umani, sono pervasi di stimoli istintivi e ormonali che spesso non sono gestibili ne da loro ne da noi.
      La castrazione, cattiva o buona che sia, è un valido aiuto.

      Poi che sia usata con troppa facilità dai proprietari dei cani è un dato di fatto, ma questo è solo un risultato di consigli sbagliati dati, vuoi per interessi economici vuoi per ignoranza, da parte di alcuni professionisti che hanno trasformato la castrazione come una pozione magica per i problemi comportamentali.

      Nel mio articolo ho menzionato la castrazione perché comunque avendo fatto 5 anni di veterinaria, so che in alcuni casi è strettamente necessaria…ma come addestratrice (o meglio quasi addestratrice…manca poco), so che dovrebbe essere l’ultima spiaggia.

      Sono una fautrice del “se ti impegni puoi spostare montagne”…il lavoro più importante è quello sul rapporto uomo-cane e il resto è perdita di tempo.

      Questo sermone per dirti che hai detto cose giuste, ma a volte le dinamiche sono un po’ più complicate e non serve a molto vedere in bianco e nero ma si devono considerare anche le sfumature.

      Spero continuerai a seguirmi e a esprimere la tua opinione…
      non dobbiamo mai credere a tutto quello che sentiamo ma dobbiamo sempre domandarci il ” perché” delle cose.

      ciao

      ilaria

  9. Ciao Ilaria. Ho adottato da 4 mesi una cagnolina di circa 3 anni, meticcia di taglia piccola. Non so molto del suo passato, solo che viveva all’esterno con sua mamma. Nei primi mesi era poco sicura di se soprattutto nei confronti degli umani ma con i cani non dava nessun problema, anzi si avvicinava a tutti per annusarli e giocare e per questo l’ho portata ogni giorno in area cani. Da circa un mesetto, senza che (almeno che io abbia notato) sia successo qualcosa di particolare, ha iniziato a ringhiare e scagliarsi contro altri cani, soprattutto femmine, quando è al guinzaglio. Spesso con un colpo di guinzaglio ed un no deciso riesco a calmarla, ma non sempre e mi pare che il problema si stia aggravando tanto che saltuariamente anche da libera “cerca la rissa” avvicinandosi ad altre femmine ed abbaiando, Non so proprio come comportarmi: hai qualche consiglio da darmi? Ah, è sterilizzata.
    Ti ringrazio in anticipo,
    ciao
    Matilde

    1. Ciao Matilde

      senti spesso le femmine sterilizzate (al contrario dei maschi) possono aumentare la loro aggressività…viene a mancare un giusto dosaggio di progesterone, un ormone che è responsabile di “Calmare”.

      Ci sta che questo influisca sul suo temperamento.

      il fatto che aggredisca le femmine è dovuto ad una certa competizione con le altre cagne, magari per stabilire una dominanza.

      Potrebbe esserci anche un trauma di mezzo, magari un’altra femmina un mesetto fa le ha fatto uno sgarbo e lei si è impaurita a tal punto che adesso attacca per non essere attaccata.

      Posso consigliarti due cose:
      1) allenala all’ubbidienza…cioè fai esercizio per far si che lei segua dei comandi base come il resta o il seduta.
      Così con un tuo comando lei dovrebbe fermarsi e non scappare per rincorrere qualche altro cane.
      2) desensibilizzazione e controcondizionamento. é una tecnica in cui si cerca di far si che il cane non reagisca più ad uno daro stimolo, abituandosi a questo.
      In poche parole, avvicina in modo graduale (cioè diminuendo via via la distanza) ad altri cani (con il guinzaglio). Se non reagisce diminuisci la distanza; se vedi che invece si innervosisce ritorna alla distanza precedente.
      Fai questo esercizio per un paio di mesi, 10-15 minuti al giorno e guarda cosa succede.

      Prova e mi raccomando non essere ansiosa quando incontrerete altri cani, tu comunichi questo nervosismo al tuo cane e lei reagirà di conseguenza cioè con nervosismo.

      é come se tua mamma mentre sei in macchina che guidi continua a dirti “sta attenta a quello…oddio quell’altra cosa”…alla fine tu guiderà con tensione perpetua anche se poi non c’è motivo.

      Fammi sapere cosa succede, ok!!!!

      ciaooooo

  10. Ciao..ho un Cocker spaniel fulvo femmina di circa 2 anni.. Da qualke mese è diventata molto aggressiva nei miei confronti e della mia famiglia.
    Si stende davanti agli ingressi e se proviamo a passare ci ringhia e aggredisce mordendo i piedi..oppure se sta da qualche parte stesa o sul divano o altrove se ci avviciniamo e la tocchiamo scatta e ci ringhia di brutto.. Poi tende a rubare tutti gli oggetti e se proviamo a riprenderli o sol ad avvicinarci a lei ci aggredisce.
    Ah un’altra cosa l’altro giorno io e una mia amica la stavamo accarezzando sul divano e ad un certo punto senza motivo diede un morso alla mia amica.
    È un cane anke un po pauroso e insicuro.. Troppo coccolato all’inizio essendo il primo cane..anke se ora è impossibile coccolarlo perchè in famiglia hanno tutti paura.
    Non ha buoni rapporti con altri cani.
    Ah e poi è sterilizzata.
    Ciaooo aspetto tuoi consigli

    1. Ciao Martina.

      Il quadro che mi hai descritto è quello tipico di un cane che si sente il membro alfa del branco.
      Gli atteggiamenti che ha il tuo cane sono quelli caratteristici di un’aggressività da dominanza.

      Il cane pensa di essere il leader della famiglia e quindi si impone su tutti come se fosse lei a comandare…e da una certa prospettiva è così.

      Infatti lei controlla i punti d’accesso del territorio (la casa), è lei che decide chi va e chi viene; il fatto di stare sul rilievo più alto (il divano) le permette di controllare tutti e tutto come fa un vero capobranco.
      E decide lei se farsi coccolare o meno…beh ha preso il sopravvento!

      Forse vedendola così paurosa e timida le avete “permesso” tante cose e lei ha tradotto tutto questo con “uoah allora sono io il capo qui”.
      Non preoccuparti sono errori comuni che si possono correggere con un pò di lavoro e con buona volontà.

      Per questo primo problema ti consiglio di ristabilire al più presto la gerarchia:
      – evita che se ne stia davanti alle porte e se ha la cuccia in un luogo dove può tenere tutto sotto controllo, spostala in un posto più appartato (magari dietro ad un divano o una pianta così da celarle la vista dell’ambiente)
      – non farla più stare nel divano…le prime volte sarà difficile perchè il cane cercherà di morderti ma devi essere decisa e non vacillare. poi sarai tu ad invitarla nel divano se vorrai ma lei dovrà capire che non è più il suo territorio
      – dalle il cibo solo dopo che voi avete mangiato e non dare niente quando siete a tavola. inoltre, lascia la ciotola del cibo solo per 10 minuti e dopo toglila…che abbia mangiato o meno (tranquilla non morirà di fame se per caso all’inizio non mangia…i cani resistono ben 3/4 giorni di digiuno)
      – decidi tu quando e con cosa giocare…se viene da te con il giochino ignorala finchè non avrà rinunciato poi gioca pure con lei
      – è utile anche insegnare a seguirti anche durante la passeggiata. Cerca di far aumentare la sua ubbidienza.
      – aumenta l’attività fisica (così si scarica un pò di energia) e compra croccantini con poche proteine (serve per diminuire l’aggressività).

      Questi sono tutti esercizi per aumentare la tua autorità e diminuire l’aggressività…ma mi raccomando, stai attenta e fai tutto con molta dolcezza e senza violenza.

      Prepotenza e amore non stanno bene insieme…devi essere decisa ma comprensiva.
      Stai chiedendo un bello sforzo alla tua cucciola quindi non credere che tutto si risolverà in pochi giorni; è un lavoro impegnativo e spesso vedrai delle ricadute…non ti arrendere!!!

      Se vuoi chiedermi delle delucidazioni mandami pure una email privata.

      Per il secondo problema, ti consiglierei di fare un passo alla volta…troppe cose da imparare per lei.
      Prima risolvi l’aggressività e poi potresti vedere miglioramenti anche con gli altri cani.
      Sai il fatto che lei si senta così forte potrebbe darle l’impressione di poter scomandare anche gli altri cani e quindi si comporta come una teppista anticani.

      Ciao e in bocca al lupo
      Prova per un paio di mesi e dimmi se si risolve qualcosa.

  11. Salve, io ho un pastore svizzero bianco… l’ho preso che aveva 3 mesi ed e’ sempre stato pauroso con le persone ma socievole con altri cani … ora ha 16 mesi e quando lo porto fuori qualunque persona si trovi nel suo cammino tende ad aggredirla… sono arrivata ad aver paura a portarlo in luoghi affollati e infatti lo porto a spasso in posti isolati affinche possa correre libero da guinzalio…. come devo fare affinche non morda le persone? Sono costretta a comprargli una museruola? Grazie in anticipo x la sua risposta

    1. Ciao Susy

      mi dispiace ma non posso dirti il perchè di questo cambiamento con sicurezza.
      Il mio sospetto è che abbia avuto qualche trauma mentre andavate a fare una passeggiata (non so forse una persona la calpestata per sbaglio mentre faceva jogging…).

      Con tutta onesta non saprei proprio cosa dirti a riguardo, soprattutto perchè mi hai detto che aggredisce solo le persone e non i cani quindi per me è li che risiede il problema.
      Attacca la fonte della sua paura.

      Il mio sospetto è anche dovuto al fatto che hai specificato che lo fa solo quando andate a passeggio e non se incontra gli umani in generale.

      Il problema è individuare il trauma.

      Il mio consiglio è sentire un educatore che possa vedere di persona l’atteggiamenti del tuo cane oppure senti il veterinario cosa ti consiglia.

      Per ora credo che la tua unica soluzione sia quella che hai detto tu…museruola sempre e comunque anche quando lo lasci libero.
      So che è una crudeltà, lo penso anch’io ma il quadro che ti si pone davanti è peggiore…metti caso che un giorno si trovi davanti un bambino e lo morda, sarebbe ancora peggio per lui e per te.

      Mi dispiace non essere stata utile ma è una situazione delicata e non vorrei darti consigli sbagliati, ci sono troppe “persone” in ballo per rischiare di complicarti ancora di più la vita.

      Ciao Susy e spero tanto che tutto si risolvi al meglio.

  12. Salve.., ho un pastore tedesco maschio di 4 anni e mezzo, è un cane molto buono e affettoso non mi ha mai dato nessun problema.., da circa un mese ha iniziato a ringhiarmi se lo toccavo mentre dormiva, allora ho evitato di scocciarlo mentre dormiva e devo dire che ha smesso.., però è capitato che in giro ad alcune persone che si sono avvicinate per toccarle le abbia ringhiate!! Non riesco a capire come mai abbia iniziato a comportarsi così! Mi devo preoccupare?

    1. Sinceramente non ho molti dati per valutare e non credo che ci siano dei comportamenti evidenti neanche per te.
      Capisco che tu sia preoccupata,non è di certo rassicurante andare in giro con una bomba tra le mani.

      Però se mi dai altre info posso provare a capirci qualcosa.
      Tipo: ha preso possesso del divano o del letto?
      Ha atteggiamenti dominanti come cercare di controparti la vita(ti ostacola nei movimenti o non ti permette di fare o avvicinarsi a certe cose)?
      Ti ringhia spesso specialmente se ti avvicini alla cuccia al cibo o se riposa?

      Cose così insomma

      Inviato da iPhone

      1. No assolutamente il cane in casa e tranquillissimo ha la sua cuccia e non sale ne nei letti e divani!! A me ha smesso di ringhiarmi non me l ha più fatto.., però le volte che lo fa ad altre persone in giro ho notato che nel momento in cui lo toccano in testa allora ringhia!! Ha iniziato a diventare così nel periodo dei calori delle femminuccie perché prima non l aveva mai fatto!! Può essere che si sia innervosito per quello?

      2. Si si può essere ma credo che il fatto che ringhia a chi lo tocca in testa sia più una reazione.

        Secondo me lo fa perché non si sente sottomesso e vuole farlo capire (giustamente).

        Per i cani i colpetti sulla testa sono un po’ come gli schiaffetti sulla faccia per noi…non sono dolorosi fisicamente ma fastidiosi per emotivamente.

        Inviato da iPhone

      3. Grazie mille.., ora mi sento più tranquilla!! Anche perché ripeto il
        Cane é bravissimo non mi ha mai dato nessun tipo di problema.., l unica cosa non va d accordo con i cani maschi xke era stato aggredito mentre stava giocando.., ma quello penso che sia normale

  13. buongiorno Ilaria! ho un bassotto di 16 mesi di nome Otto, che ha avuto un brusco cambiamento nel modo di comportarsi. Dunque, l’abbiamo preso che aveva 5 mesi e, da subito, ho iniziato a portarlo in giro con me, persino in ufficio, dove se ne stava buono e non dava nemmeno peso alle persone che entravano ed uscivano. Avevamo iniziato a frequentare un campo per l’educazione di base, ma poi io sono stata trasferita ed ho dovuto lasciare, senza però smettere di fare gli esercizi. Nel frattempo, il mio compagno è rimasto senza lavoro ed ho pensato che fosse preferibile per Otto restare a casa propria piuttosto che venire a lavoro con me ed essere “costretto” a stare buono per tutte quelle ore. La conseguenza è stata…8 mesi di totale “anarchia”: sul letto, sul divano, mangiare per primo, tirare al guinzaglio e via discorrendo. Dovendo ricominciare a portarlo in ufficio, sto cercando di ristabilire l’ordine delle cose ma a volte pare che ci sia un peggioramento…sta mostrando una grande possessività nei miei confronti, e se siamo in un locale si lancia contro chiunque si avvicini “troppo” (siano cani o persone); inoltre, dimostra enorme aggressività legata a cibo/oggetti, che sono sempre e comunque di “sua esclusiva proprietà” ed è disposto a difenderli a costo di azzuffarsi (tranne che con me, che posso anche tenere la mano nella ciotola mentre mangia…). Altro problema: le zuffe con le femmine, perché prova insistentemente a montarsele tutte, con ovvie reazioni di fastidio delle povere malcapitate. Non voglio assolutamente mollare, devo riuscire a risolvere questi problemi, così mi sono imposta di:
    – ignorarlo del tutto quando, rientrando, mi fa le feste saltandomi addosso, e coccolarlo solo dopo un po’ che ha smesso di fare il suo show;
    – non permettergli di precedermi nell’entrare/uscire di casa;
    – non farlo più salire su letto e divano;
    – ignorare del tutto ogni sua richiesta: si fa quello che dico io quando lo dico io!
    – non farlo tirare al guinzaglio (se tira, mi fermo e non mi muovo fino a che non risponde al richiamo, si avvicina e si siede)
    – riprendere gli esercizi di educazione da capo.
    – dargli da mangiare solo dopo che noi abbiamo mangiato

    ora però mi chiedo come affrontare questa cosa della possessività…pare quasi che si senta in dovere di difendere me, il suo cibo, le sue cose…anche quando nessuno minaccia nulla di tutto ciò. Provo a distrarlo chiamandolo a me, dandogli il comando “seduto” e premiandolo, ma una volta mandato giù il bocconcino riprende ad abbaiare/ringhiare…
    ti ringrazio fin da subito per la disponibilità!

  14. Ciao Ilaria…mi chiamo Rosy, ho una femmina di amstaff che a giugno compie quattro anni. Me l’hanno data perchè non potevano più tenerla quando aveva 8mesi(aveva già cambiato due padroni)non era dunque una cucciola di pochi mesi. Era dolcissima e non aveva problemi con nessuna persona o bambino(estraneo o meno) ne tanto meno con altri animali(cani,gatti,ecc). Viveva in casa (con due gatti e un cane)invece io adesso la tengo in campagna dunque all’aperto in un ambiente in cui vi sono altri cani(con cui non ha mai avuto problemi) gatti e accanto un ovile con qualche pecora e capre. Come dicevo adesso compie 4 anni e in lei non è mai stata presente alcuna forma di aggressività tranne qualche volta di tipo materno ma è normale o protettivo nei miei confronti di fronte ad un cane estraneo(tutto concluso dopo qualche ringhio o abbaio). Ieri peró è successa una cosa assurda e totalmente inaspettata. Lei e la setterina di 8mesi con cui dorme e ha un rapporto più stretto sono andate a fare il solito giro intorno alla campagna(sempre sotto mia osservazione) quanto ad un certo punto le ho perse di vista. Le ho chiamate ma non sono tornate. Ho sentito un paio di abbai e le ho viste vicino l’ovile al che mi sono preoccupata e sono corsa da loro. Dopo tre anni di convivenza con tutti gli animali circostanti(pecore comprese) e dopo l’approccio anche ravvicinato con esse(senza mai problemi) l’amstaff aveva attaccato ed ucciso un agnello mentre l’altra più cucciola osservava e abbaiava quasi per gioco. Sono rimasta veramente senza parole,ma soprattutto perchè mai aveva mostrato segni di interesse verso essi,mai era stata così accanita e determinata ad un tale atto; mi ha deluso tantissimo,non la credevo così,non ha capito nulla malgrado il mio rimprovero,aveva comunque la testa lì e non le interessava nulla di me. Mi sono sentita tradita e sottovalutata, non mi ha rispettata per nulla; forse perchè ha preso troppo piede e si sente la leader ormai…non so come comportarmici! Puoi darmi qualche consiglio? Per farle capire che non deve fare di testa sua,ció che pensa fa, dopo quasi 4 anni? Cosa puó essere in grado di fare allora? Se le passava per la testa di attaccare un bambino lo faceva?? Sono confusa e demoralizzata…
    A presto…

    1. Ciao Rosy,

      il primo consiglio che voglio darti è questo:

      non credere che quello che il tuo cane fa o farà sia intenzionato a colpire te personalmente e che sia solo un modo per ferirti o per farti sentire in adeguata…i cani non sono come noi… non sono capaci di essere malvagi.

      Quindi non devi prendertela in questo modo.

      I cani amano incondizionatamente i loro proprietari e la loro gioia più grande è farsi volere bene da noi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

      Per quanto riguarda quello che è successo credo che la motivazione sia da cercare nella natura.
      Cioè…credo che si sia solo fatto avanti il suo istinto da cacciatore.

      Ricorda che i cani sono pur sempre predatori carnivori.
      Noi spesso ce ne dimentichiamo perchè ormai li vediamo come cuccioli che mangiano croccantini e pappette.

      Ma i cani sono macchine da caccia prima di tutto…anche quelli più innocui hanno un istinto predatorio fortissimo che noi umani abbiamo acquietato ma che non potremo mai eliminare del tutto.

      Questo è quello che ho pensato subito appena ho letto il tuo commento…posso sbagliarmi chiaramente.

      Non posso saperlo con certezza, ma non credo che si stia ribellando alla tua autorità…ha solo scelto di seguire, con libero arbitrio, il suo istinto.

      Adesso il problema è controllare questo nuovo lato di lei per evitare proprio che la prossima volta il mal capitato sia un bambino e non un agnello.
      Sarebbe di gran lunga peggiore.
      Però purtroppo io attraverso un blog non posso aiutarti in questo…ti consiglio di portare il tuo cane da un educatore il prima possibile.

      Raccontagli tutta la storia e vedi che ti dice a riguardo.

      Un ultima raccomandazione…non trattare il tuo cane in modo diverso solo perchè sei delusa o ti senti tradita, è una punizione che non merita o meglio che entrambi non meritate.
      Amala incondizionatamente come lei ama te e non te ne pentirai.

      Ciao

      buona fortuna

      Ilaria

  15. Grazie mille Ilaria! Spero il tutto si risolva per il meglio…essere arrabbiata o delusa non serve a nulla! È un carattere normale a quanto ho capito,purtroppo e devo stare molto attenta affinchè tutto ció non accada più…le voglio troppo bene e se ti ho parlato in quel momento di reale disperazione era maggiormente perchè temo per ció che potrebbe scaturire da questa sua azione(ripensamenti da parte dei genitori,pressioni o incitazioni a darla via ecc…). Sono più speranzosa adesso anche se ancora scossa…ma sono fiduciosa…
    Grazie tante! 🙂

  16. Ciao da circa 2 mesi ho uno spitz tedesco dolcissimo e molto affettuoso di 5 Mesi. .. Da qualche giorno è diventato molto aggressivo, ringhia quando lo accarezzo mentre mangia e quando provo a levargli dalla bocca cose con cui non potrebbe giocare… prova anche a mordere con violenza durante i momenti di coccole. Vorrei chiederti, perché all improvviso ha cambiato così bruscamente il carattere? Nessun episodio negativo è avvenuto in questi giorni per reagire così.
    Mi spavento anche ad accarezzarlo per paura di una reazione aggressiva… ieri mi ha morsa facendomi uscire anche del sangue e io per difendermi gli ho dato una sberla nel sedere visto che gridare NO non funzionava, per caso ho sbagliato? Per favore aiutami tu grazie in anticipo

    1. ciao Ludovica

      è un cambiamento così repentino di comportamento che la prima cosa che ti consiglio è di fargli fare una bella visita medica.

      E poi cerca di ristabilire la tua “autorità”…

      Comunque una motivazione per questo cambiametno c’è di sicuro, cerca di capire osservando la vostra vita.

      Potrebbe essere stata qualsiasi cosa…

      Tu stai attenta alla tua incolumità ma allo stesso tempo cerca di non disturbarlo mentre mangia o dorme. Il cane non si infastidirà e eviterai lo scontro.

      Per quanto riguarda la sberla…posso capire che in quel momento ti è sembrata l’unica cosa da fare…e probabilmente è così…ma non sono un’amante della “violenza” (tra virgolette perchè non credo che tu gli abbia dato una manganellata).
      Cerca di non arrivare a questo punto…ignoralo per un pò di tempo, specialmente quando fa qualcosa che per lui è rilassante o essenziale (riposare sul divano, stare nella cuccia tranquillo, mangiare, giocare da solo, …)

      Ciao

  17. Ciao Ilaria , ho una cucciola di 6 mesi incrocio di dorberman e rhodesian rigdback , da piccola è stata assaltata più volte da diversi cani , ho notato che quando qualche cane viene di corsa incontro a lei , è molto spaventata mettendo la coda giù fra le gambe ! Il mio dubbio è gli passerà questa paura crescendo ? Potrà diventare aggressiva per paura? Come posso fargli passare questa paura verso i cani che appena la vedono cercono di attacarla? Grazie anticipatamente per i tuoi consigli .
    Peppe

    1. ciao Peppe

      purtroppo la tua cagnolina ha avuto un bel trauma…quindi la paura le potrà passare solo con l’aiuto di una rieducazione verso gli altri cani.
      Ti consiglio di portarla al più presto da uno specialista.

      Ti dico questo perchè spesso i cani reagiscono in modo aggressivo a ciò che gli procura paura, quindi con il tempo potrebbe cominciare ad essrre aggressiva con i cani che si trova davanti.

      Io non posso aiutarti se non dicendoti che se inizi subito potresti avere dei buoni risultati.

      In bocca al lupo

      1. Ciao Ilaria , non posso portarla da nessun specialista perché non vivendo in Italia , ma in un piccolissimo paesino sula mare del centro America , non ho altro che cercare di fargli passare questo trauma da solo ! Quando vado a farla passeggiare in spiaggia capitano questi assalti da altri cani , ho pensato che tenendola al guinzaglio forse posso risolvere qualcosa ?help me , consigliami qualcosa perché davvero non so che fare ! Ciao e grazie per la tua disponibilità !

  18. Ciao Ilaria, ho un pastore apuano di un anno, è stato difficile educarlo vista la sua propensione ad essere ribelle…i primi 8 mesi sono stati un incubo, distruggeva di tutto, se mi imponevo lui mangiava le mie cose e non quelle di mio marito e viceversa, Non era possibile portarlo al guinzaglio perché tira talmente forte da provocarsi il vomito, lo abbiamo sempre portato fuori libero, in orari dove non potesse incontrare gente o in spazi aperti, e devo dire che si è sempre comportato benissimo in quei momenti….super ubbidiente, bastava anche un flebile fischio che arrivava subito anche se stava facendo altro. L’altra sera è successo che tornando a casa con la spesa (come è successo mille volte) è uscito dal cancello e senza alcun motivo è corso nella direzione di un cane che si avvicinava con i padroni al guinzaglio e lo ha aggredito, quando l’ho richiamato lui si è voltato ha visto arrivare me e mio marito e ha mollato il cane correndo verso un altro cane aggredendo anche quello…non sappiamo cosa fare, ci sentiamo traditi e amareggiati! E’ coccolato ma non viziato, ha sempre avuto un carattere strano ma questa cosa non ce l’aspettavamo. Io ho avuto molti cani di tutte le razze ma con lui non so proprio come comportarmi. Puoi darmi un consiglio?

    1. Ciao Crisitna,
      purtroppo non so cosa consigliarti.

      Ho intuito che il tuo cane è un cucciolo con una forte personalità, che mal tollera l’autorità di chiunque.

      Il vostro lavoro per mantenere il “controllo” su di lui dovrà essere costante e non vacillare mai.

      Il suo carattere potrebbe prendere il sopravvento ma se vi trova sempre pronti e reagire starà calmo.

      Il fatto che mi hai raccontato, per quanto grave, potrebbe essere stato scatenato da molte cose tra cui un semplice attacco di territorialità.

      Abituato a non incontrare mai nessuno, forse la vista di altri cani ha scatenato in lui un senso i protezione verso voi e verso il suo territorio.

      Dovreste abituarlo a stare al guinzaglio e per un po’ evitare che scorrazzi libero…adesso la sua aggressività è leggermente aumentata e potrebbe ripetersi il “fattaccio”.

      Piano piano (tra un mesetto) potreste farlo avvicinare ad altri cani (sempre al guinzaglio e con la museruola a portata di mano) per renderlo più amichevole.
      Ma ricordate appena lui diventa troppo aggressivo allontanatelo e rimandate al giorno dopo.

      Provate per un paio di mese e vediamo come va

      Ciao

      1. Ciao Ilaria, alla fine ci siamo trasferiti in una grande casa con 13 ettari di terreno tutto intorno, convinti di fare il suo bene e che la cosa non sarebbe più successa…. la scorsa settimana pero’ lui era con me e mio marito al limitare del giardino mentre x strada una coppia passava con il cane al guinzaglio, considera che la strada è a 50 mt di distanza da dove eravamo noi, quindi non poco….è scattato come l’altra volta, un fulmine…non siamo stati abbastanza veloci e l’ha rifatto….ha attaccato il cane! e anche questa volta i richiami non sono serviti…..sono disperata!

      2. Ciao Cristina

        mi dispiace molto.
        Adesso l’unica cosa che puoi fare è sentire qualcuno (un educatore)…altrimenti le cose possono mettersi male.

  19. Ciao Ilaria! Ho un cane di un anno, un metticcio medio, incrocio tra un levriero whippet e , credo spinone-o segugio. Volevo illustrarti dei comportamenti: con la famiglia il cane è molto dolce e socievole, ha un grande campo in cui corre( essendo mezzo levriero adora correre tantissimo ) e , dentro i confini di casa, risponde al richiamo e ai giochi e comandi come seduto, fermo,ecc. e anche con le persone che entrano è tranquillo. Delle volte richiede lui di giocare portando la pallina o dando musatine insistenti e in certi casi cerco di decidere io quando e se giocare, e cerco di dirlo anche agli altri familiari. Da un pò di tempo però ha dei comportamenti che creano del disagio. durante le passeggiate si scaglia ( abbaiando )spesso contro bici, macchine o gente che corre, e ho notato, anche bambini. Ho provato a dissuaderlo ma delle volte lo fa talmente velocemente che posso solo ritirarlo con il guinzaglio verso di me e le persone spesso si spaventano un pò. Altra cosa: corre e abbaia , spesso con una certa violenza nervosa, verso il cancello di casa quando appunto fuori passano persone con cani, bici, bambini, ( mentre se passano persone che conosce non fa niente). E’ un comportamento predatorio-territoriale? Cosa mi consigli di fare? Potrebbe aiutarlo una consulenza da un bravo educatore oppure ci sono dei comportamenti coerenti e funzionali che posso assumere? Ti ringrazio!! Ciao!

    1. Ciao Franceska24,

      una visita da un educatore le farebbe bene.

      Forse in lui è scattato qualcosa.

      Non ti dico cosa fare perchè credo che da sola non sia il caso di fare niente…almeno finchè non hai sentito un esperto.

      Sarà lui a spiegarti tutto.

      ciaooo

  20. Ciao, io ho un Pitt bull maschio di 7mesi.. e una meticcia che ha circa5anni femmina…non vanno per niente d accordo quando si vedono subito si attaccano.. non capisco se sia x gelosia o XK entrambi vogliono essere il capo branco

    1. Ciao Giulia

      Si stanno contendendo il ruolo di capo.
      Lasciali fare e non ti immischiare in cose loro,peggioreresti solo le cose.

      Controlla solo che non si facciano male.

      È ricorda che il vero capo sei tu !!!

  21. Ciao, ho un Jack Russell di 17 mesi. fino a 10 mesi è sempre stato super sociale con tutti i cani. poi nel giro di 20 giorni è stato morso al parco da due cani. una volta lo hanno preso alle spalle mentre era libero e la seconda invece lo avevo ancora al guinzaglio e l’altro cane libero lo ha aggredito all’improvviso. adesso lui è super teso appena vede un altro cane. parte sempre per aggredire per primo. poi ho notato grazie a cani di amici e vicini di casi che nel 90% dei casi fa solo tanto rumore e dopo pochi minuti fa quasi sempre amicizia sia con maschi sia con femmine.
    Però ho paura che prima o poi vada ad aggredire qualche altro cane più grande e che questo non la prenda bene. come faccio a fargli capire che non deve aggredire per primo??? ciao grazie

    1. Ciao Riccardo

      purtroppo io non posso che consigliarti di andare da un educatore che ti aiuterà in modo completo.

      Il tuo cane è traumatizzato e quindi attacca per non essere attaccato.

      Deve smettere di essere “sensibile” agli altri cani.

      Ma questo è possibile solo con un lungo lavoro di riabilitazione che è molto difficile da spiegare solo scrivendole.
      Il modo migliore è riavvicinarlo ad altri cani in maniera graduale affinchè lui riprenda confidenza con gli altri cani.

      La paura che hai è giustificata e anch’io credo che sia probabile che possa succedere.

      Quindi ti dico di agire in fretta e non aspettare che succeda.

  22. Ciao Ilaria,
    la mia Staffordshire Bull Terrier di quasi 4 anni in casa è dolcissima con tutti ma quando usciamo in passeggiata, soprattutto se è buio, tende a ringhiare e cercare di buttarsi contro chi fa jogging.. per di più fino a poco tempo fa con le persone era molto tranquilla si limitava ad annusare e si faceva accarezzare tranquillamente ma dopo una brutta esperienza con una bambina è molto schiva, soprattutto con bambini e ragazzi appunto, che quando le si avvicinano allontana abbaiando e a volte ringhiando. Puoi aiutarmi in qualche modo?

    1. Ciao Chiara

      mi sono fatta un po’ di ricerche e non ha segni di particolare aggressività.

      O meglio…è una razza molto coraggiosa e fedele verso la famiglia ma con gli estranei è molto diffidente.
      Ma con i bambini sono pazienti ma il trauma che mi hai raccontato ha cambiato completamente la sua opinione su di loro.
      Sta a te cercare di riabituarla a loro, gradualmente.
      Piano piano riavvicinala ad un bambino (sempre legato e appena il cane si agita allontanala da lui)…con calma e senza esagerare.

      Per quanto riguarda la sua antipatia per chi fa jogging…beh è la sua territorialità che prende il sopravvento mescolata an un pizzico di diffidenza per le cose che non capisce.
      Anche in questo caso devi abituarla in modo graduale a non reagire quando se li trova davanti.

      Evita di andare a portarla fuori con il buio…scegli orari diversi e vedi come si comporta e magari poi scegli l’orario migliore per evitare che venga a contatto con cose che possano turbarla.

      ciao e buona fortuna

  23. Ciao Ilaria,
    ho un beagle maschio di 5 anni che ultimamente ha degli atteggiamenti strani nei confronti delle persone!Ha morsicato ad un mio familiare che è andato ad accarezzarlo mentre dormiva, cosa che facciamo di frequente, e poi ad un estraneo che l’ha accarezzato in mia presenza!!E’ come se avesse paura di tutti non riesco a capire questo tuo atteggiamento e sono molto preoccupata, non vorrei peggiorasse!!Puoi aiutarmi in qualche modo??Grazie mille

    1. Michela,
      mai disturbare un cane quando è nella sua cuccia…è il suo posticino privato!

      Tu saresti contenta che qualcuno venisse a romperti mentre dormi o ti fasi uno spuntino???? No non credo

      Lasciatelo stare quando è nella sua cuccia!!!!

      Noi umani (mi metto nella maggioranza io stessa) non riusciamo a capire che non tutti i cani amano essere accarezzati e stropicciati da estranei e che alcuni d loro sono più diffidenti.
      Alcuni cani non amano per niente che “membri di altri branchi” si prendano libertà che sono concesse solo a membri della propria famiglia.
      Un umano dovrebbe sempre “chiedere i permesso” prima a te (che sei il suo capobranco) e poi al lui (che è il diretto interessato).

      Forse tu eri un po’ tesa e lui ha sentito la tua tensione, ha pensato che foste in pericolo e lo ha attaccato.
      O forse semplicemente aveva un odore o un “aurea” che non gli piaceva.

      A volte ci sono dei motivi in quello che fanno i nostri cuccioli.

      La paura invece è un po’ complicata da “curare” perché dovresti prima di tutto capire cosa lo ha disturbato…non facile.
      Cerca di tranquillizzarlo nei momenti più critici.
      Quando vedi che è agitato non dare troppo spago al suo nervosismo, rimani tranquilla.
      Non enfatizzare il suo comportamento…quindi non prenderlo in braccio e non parlarci come se fosse la vittima della situazione.
      Si la sua ancora per mantenere il controllo ma non fargli da mammina altrimenti prenderà il “vizio” solo per qualche coccola in più.

      Ciao Michela

  24. Ciao Ilaria,
    ho uno shiba inu di un anno. Fin da piccolo l’ho abituato a socializzare con gli atri cani sapendo il carattere forte della razza. Il problema è che verso i 7 mesi ha cambiato del tutto atteggiamento ringhia e vuole aggredire i maschi ma la cosa peggiore è che lo fa anche con i cuccioli, maschi o femmine che siano. Aggiungo che è capitato più volte che è stato aggredito da altri cani addirittura da un jack russel di 4 mesi. Non so proprio come comportarmi! Sapresti darmi qualche consiglio?

    1. Ciao Miriam

      il fatto che tutti sia iniziato a sette mesi, mi fa pensare che sia dovuto al suo passaggio dall’infanzia all’età adulta.

      Cerca di essere autoritaria (sempre in modo dolce e non aggressivo) quando ringhia, digli NO quando sbaglia e gratificalo se invece rimane calmo.

      Se le cose non migliorano probabilmente ha gli ormoni al massimo e in quel caso evita di dargli carne e di sovraeccitarlo con i giochi come il tiro alla fune o la lotta.

      Se anche cosi’ niente, senti il veterinario.

  25. Salve, a luglio scorso ho preso un meticcio, aveva 40 giorni ed era stato abbandonato.
    Sin da subito si è mostrato un po mordace, e siamo corsi ai ripari subito, portandolo da una prima addestratrice, ma passate le lezioni standard, la situazione non era cambiata molto, premetto che era un’offerta truce che puntava tutto su premietti e ricompense di questo genere…verso inizio dicembre, è venuta mia nonna a stare da noi, ed il primo giorno, quando tutto sembrava tranquillo, verso la sera, lui stava sul divano, mia nonna, dalla poltrona, che sta al lato del divano, è passata a quella del lato opposto, per andare da mia madre, appena arrivata, il cane è saltato giù dal divano e si è avventato su nonna, lasciandole qualche graffietto, lì per li non abbiamo dato peso all’episodio, la mattina successiva, però, dietro al divano, mia madre lo stava legando al guinzaglio, perché non si fidava a lasciarlo completamente sciolto, e durante il tutto, ha chiesto a mia nonna di poter reggere il guinzaglio, lei lo ha preso, ed il cane le si è avventato sulla mano facendole tre buchi belli grossi. A quel punto nonna è tornata a casa, e abbiamo cambiato addestratore, questo più che addestratore è proprio educatore cinofilo, e ci sembrava le cose stessero andando meglio, tant’è che tutti quelli che lo avevano visto prima potevano notare un cambiamento radicale e ce lo dicevano, rendendoci molto felici. Ieri però, c’erano dei miei amici a casa, tutto normale, fino a che, verso fine serata, salgo dal piano di sotto al piano di sopra con una mia amica, lui sdraiato sul divano, all’inizio si fa coccolare, poi io passo davanti al divano e la mia amica rimane dietro, ad un certo punto, senza motivo, si gira, e ringhiando la azzanna, si ripete sempre lo stesso copione ma senza un apparente motivo.
    Cosa ne pensa?
    Grazie mille in anticipo

    1. Ciao Mavi Massarin

      Credo che io non possa aiutarla da un pc, specialmente se si sta già appoggiando ad un educatore cinofilo.

      Ognuno ha un proprio modo di risolvere i problemi e più metodi alla volta non danno buoni risultati.

      La situazione è preoccupate,devo essere sincera.
      è un’aggressività pericolosa perché sembra indiscriminata verso chiunque entri in casa vosra.
      Sicuramente è legata alla territorialità e al suo abbandono.

      Continui con l’educazione da un professionista.

  26. Salve,ho un problema con un pastore tedesco maschio di 1 anno e 6 mesi.
    Praticamente nell’allevamento in cui stava la madre lo ha allontanato da i suoi fratelli appena è nato ed è stato isolato.Adesso che è cresciuto mostra un atteggiamento territoriale con tutti,ad ogni minimo rumore che sente comincia ad abbaiare all’impazzata ed è aggressivo con gli altri cani.Non so che fare,è un cane grosso e potrebbe diventare pericoloso,consigliatemi che fare perfavore.
    Claudia.

  27. Ciao Ilaria.
    Ho una chihuahua di 13 anni. L’abbiamo sempre coccolata tantissimo, è sempre stata molto affettuosa, tranne magari durante i periodi in cui ha avuto gravidanze isteriche, ma da qualche mese ha cominciato ad essere estremamente aggressiva. È diventato impossibile coccolarla o anche solo toccarla, se si prova ad avvicinarsi a lei comincia subito a ringhiare. Ha una displasia dell’anca, però riesce comunque a correre e camminare, non sembra che l’aggressività derivi da quel dolore.
    Non sappiamo più come comportarci con lei.
    Grazie mille per il tempo dedicatomi 🙂

  28. Ciao Ilaria, ho notato una tua vera e sana preparazione. Ho un Cocker fulvo è con me da 9 anni, ma è sempre molto attivo e giocoso, non invecchia mai. Fin da cucciolo, riscontrai un carattere molto imprevedibile, mordeva veramente tanto, per i primi 2 anni, poi per altri 2 anni era tutto tranquillizzato, ma dopo è successo un evento che mi ha letteralmente sconvolto, stavo entrando nella stanza dove ha la cuccia e mi ha attaccato da un momento all’altro così senza preavviso, e quasi mi stava mordendo la caviglia, dovetti indietreggiare e mi mise all’angolo, non potevo fare un passo che mi ringhiava ed era appostato seduto di fronte a me. Poi la mia coinquilina riesci a metterlo in una stanza chiuso. Chiamai un educatore che riuscii ad aggiustare sia me, i comportamenti da leader e tutte le tecniche che il cane. passarono altri 5 anni, adottando sempre le tecniche anni dopo anni, era perfetto. Ma nell’ultimo anno purtroppo abbiamo tralasciato qualche tecnica e ci siamo fatti prendere dalla foga delle troppe coccole, e non seguivamo più alla lettera tutto. Dopo 5 lunghi anni eravamo un po’ stufi. Comunque, mia moglie entra in cucina, inizia a tossire, e il cane l’attacca senza nessunissimo motivo, e anche li con una cattiveria immane, entro anche io nella stanza e attacca anche me, ci ha messo in un angolo non facendoci più muovere mostrando i denti in una cattiveria immane. Allorché usai la tecnica della cuccia e del biscotto e cambiò istantaneamente espressione e si mise a cuccia ma ringhiando sempre, allora ho preso un biscotto l’ho lanciato fuori nel terrazzo, e l’ho chiuso fuori. Adottando di nuovo le tecniche perfette del cane invisibile, sembrava cambiato, ma oggi di nuovo ha tentato di mordere mia moglie. Ora mi sembra tutto strano, 9 anni con me e ancora fa così. per 5 anni niente e ora di nuovo, con una cattiveria che fa davvero paura. Ho contattato il mio comportamentalista, che venerdì ci seguirà tramite skype. Il problema è che abbiamo paura di farlo entrare in casa, ma fuori ci sono 0 gradi e il cane non è abituato. Cosa possiamo fare? Che diavolo ha? per di più sono disoccupato e non posso portarlo 15 giorni in pensione con mi consigliò 5 anni fa il comportamentalista. Io rivoglio il mio cane, dolce e giocoso, non un diavolo. Siamo disperati. Ciao a presto

    1. Ciao Daniel

      capisco che la spesa per un comportamentalista sia enorme, purtroppo questo è uno dei problemi per il quale molte persone non si rivolgono a dei professionisti.

      La tua frustrazione è comprensibile e ti comprendo a pieno.
      Dopo tutti questi anni sembra che le cose non siano migliorate per niente e questo ti deprime così tanto da spingerti a mollare tutto.
      Cerca di resistere ancora per un po’, il tuo amore per il tuo cane non basta ma è necessario.

      Sono stata qui a pensare come aiutarti ma non so proprio cosa dirti…mi dispiace così tanto.

      Ti dico solo, continua con gli esercizi dell’educatore.
      Metti fuori dal terrazzo tante coperte e una bella cuccia per il cane.

      Altro non posso dirti.

      MI dispiace!!!!!!!!!!!!!!

  29. Ciao Ilaria, ho trovato l’articolo molto interessante. Ho un problema con il mio cane una femmina meticcia adulta( non conosco bene l’età, si pensa circa 9 anni). L’ho portata in casa dopo che mia sorella l’ha salvata dalla strada. È stata abbandonata. Dopo circa 2 settimane di canile per le pratiche, l’ho portata a casa. Ora è in preaffido. È con me da 2 settimane. È educatissima a casa e quando la porto fuori. Ascolta ogni comando. Non ha alcun problema di aggressività. L’ho presa proprio con la certezza che un cane così non avrebbe mai avuto problemi con la mia gatta di 10 anni. Invece un disastro! Come è entrata in casa e ha visto la gatta l’ha dapprima puntata, ha cominciato a “frignare” e poi è partita all’attacco mordendo l’aria. La gatta si è rilegata in mansarda. Se scende il cane parte all’attacco. Come posso fare? Io la riprovero dicendogli di andare a cuccia sembra capire, andando a cuccia ma poi lo rifà appena rivede la gatta. Potranno mai andare d’accordo. Grazie anticipatamente per la risposta. Eleonora

    1. Ciao Eleonora

      probabilmente la tua cagnolino è così aggressiva con il gatto perché la ritiene una preda da cacciare

      Cerca di tenerli separati.

      Io farei così: li farei incontrare da lontano per brevi periodi, con te sempre nei paraggi che fai giocare il cane così che lui sia distratto e che percepisca il gato solo come una cotta lontana che si muove.
      Poi li avvicinerei sempre di più…

      Mi raccomando se il cane si scatena ad una certa distanza o per un certo periodo di tempo, torna ad una distanza maggiore e per un tempo più breve.

      Esempio: il gatto prima è a 100 metri per 10 minuti e il cane è buono, allora tieni il gatto a 50 metri per 15 minuti.
      Se il cane si agita digli NO in modo autoritario e torna a 100 metri per 10 minuti.

      Mi raccomando non lo sgridare ne picchiare, creeresti ancora più danno perché incrineresti il rapporto con la tua cagnolina.

      Se si agita di solo NO.

  30. Salve. Ho un dogo argentino femmina unche ha da poco compiuto un anno. In questo ultimo mese ha iniziato ad attaccare non con regolarita gli altri due cani sempre femmine un pastore del caucaso e un meticcio. Specialmente con il meticcio gia 3 volte e per fortuna ero a casa per staccarla da lei. Le prime due volte è stato per una questione di cibo l’ultima volta invece senza un reale motivo. Il problema è che non riesco a capire il perché non era mai successo prima di un mese fa e capita che possono stare ore insieme senza che succeda a niente a una frazione di secondo dove si scatena il panico. Dopo l’ultima spiacevole situazione di ieri dove il meticcio ha rimediato un buco all’orecchio adesso le alterno per stare dentro e fuori casa perche la piccola quando la vede ora ha paura e ringhiandogli al dogo poi si puo riscatenare un attacco. Non ho la piu pallida idea di come risolvere la situazione considerando che il dogo e sempre stata un cane dolce e buona nella norma E lo e tuttora apparte questi episodi. Cosa posso fare per capire l’origine e per poter riportare la normalita?

    1. Ciao Flavio,

      da quello che mi hai scritto mi verrebbe da pensare che gli attacchi del dopo siano segni di una disputa gerarchica.

      La femmina di dogo vuole prendersi il posto da leader del gruppo. me lo fa pensare anche il fatto che abbia compiuto un anno, età di passaggio dalla fase infantile a quella adulta.

      Si possono verificare atti molto violenti anche tra cani che prima socializzavano benissimo tra di loro.

      In un libro che ho letto ( “il cane che amava troppo” di Nicholas Dodman) dice che in case in cui ci sono più cani si può stabilire una rivalità fraterna proprio perché il più forte cerca di dominare il più debole.

      Non devi credere che il logo abbia torto che non lo devi biasimare per quello che fa, ci deve essere gerarchia tra membri di un branco.

      Per noi umani è impossibile da accettare perché per noi i nostri cani sono tutti uguali ma non è così per loro.

      Dopo il cane alfa, che sei TU, ci devono essere cani di livelli intermedi.

      Quando vedi che sta per succedere il fattaccio, distrai i cani con un ordine (tipo seduto) oppure fai un rumore potente.

      Insegna loro che sei tu a comandare e se dici stop loro si devono fermare.

      Quindi magari insegna al dogo ad ubbidirti.

      Un’altro consiglio: non difendere mai apertamente il meticcio altrimenti il logo diventerà molto più aggressivo con lei, specialmente quando sono soli.

      Devo aggiustare le cose da sole.

      Se però tutto si aggrava ho paura che dovrai separarle.

      spero di averti aiutato e se hai dubbia ricontavamo.

  31. Ciao io ho una bastardina di un anno buona ho preso un cane anche lui al canile da una settimana vanmo abbastanza daccordo pero lei e cambiata tantissimo e paurosa nei confronti del cucciolo che e grosso quanto lej la cosa che mi speventa e che oltre ad essere vorace con il cibo ha sempre fame si sono veroficati fue episodi che a mia vista non vedo il motibo il cucciolo e partito agredendo la femmina senza apparente motivo ed e una settimana che stanno insieme lei e sterilizzata e lui e molto buono non capisco le cause anche perche lui fivntets grosso e lei e una taglia media puoi aiutarmi grazie

    1. Ciao Enrica

      Probabilmente stanno stabilendo la gerarchia.
      prova ad aspettare un po’ di mesi se si verificano di nuovo altri attacchi, contattami di nuovo in modo privato e vediamo un po’.

  32. ciao,ho un husky di due anni circa che abbaia la maggior parte delle persone che incontro per strada…con i cani và a simpatia osserva primi i loro comportamenti e si comporta di conseguenza…
    sto per prendermi un’husky femmina per tenergli compagnia,lui attualmente sta su un balcone lo esco abitualmente 4 volte al giorno,la cucciola inizialmente la vorrei tenere dentro per l’educazione di base ma ho paura che poi la prenda in antipatia perkè è molto geloso…
    cosa consigli per i due casi??grazie

    1. Ciao Federico

      Anch’io ho questa paura.
      Se è geloso potrebbero esserci dei problemi.

      E’ un razza molto dominante di solito, con una personalità molto forte quindi il fatto che abbai a tutti è un segno che è territoriale e dominante.

      Sinceramente però non me la sento di consigliarti di non prendere un’altro cane, ma solo di pensare bene a cosa fare.

      Magari contatta un educatore (io non sono una professionista ancora) e spiegagli la situazione.

  33. Salve,oggi la mia bassotta di 2 anni è stata aggredita da un bulldog. L’ho portata dal veterinario, che le ha fatto una lastra ed è tutto a posto. Fortunatamente non le sono stati lesi organi vitali. Devo metterle del ghiaccio dove è stata stretta dai denti dell’altro cane. La cagnolina è spaventata cos posso fare??
    Ho deciso che sporgerò denuncia perchè il bulldog era senza guinzaglio lungo il marciapiede del paese e la ragazza che lo accompagnava non si è nemmeno ” presentata”. Come dovrò procedere nella denuncia??
    Grazie se mi risponderà.

  34. Ciao Ilaria, ti scrivo xè sono seriamente preoccupato. Ho un jack russel di 9 anni, da settembre vive con me e il mio bimbo di 7 anni. Il problema come è successo questa sera è che se lui si mette in testa di salire sul divano o sul letto non c’è verso di impedirglielo e poi quando gli dico di scendere e alzo la voce nella speranza di farmi ubbidire inizia a ringhiammo e ad abbaiare ferocemente. Questa sera non sono indietreggiato, ma dopo 10′ di continui toni alti l’ho distratto dicendogli se voleva un osso, lui si è calmato e poi è andato in cuccia da solo. Il mio bimbo si è spaventato. X il resto è bravo e comunque continuo con gli esercizi del seduto, fermo ecc. Ma a volte proprio non ascolta. Mentre x il divano/letto è irremovibile. Grazie per eventuali consigli!!!

    1. Ciao Gaetano

      purtroppo il tuo cucciolo ha presoil dicono e il letto come la sua cuccia e pretende di farci i suoi comodi.

      Prova a forlo sentire a suo agio nella sua cuccia:
      – quando è a cuccia dagli un croccanti o gratificalo con un po’ di coccole
      – quando è nella cuccia non sgridarlo mai
      – nascondigli nella cuccia i suoi giochi o dei “regalino”

      Vedi se così riesci a fargli adorare la sua cuccia.
      Forse in questo modo passerà il suo amore dal divano alla cuccia.

      Se comunque la suaossessione per il divano non smette continua a farti sentire con lui.
      l’importante è che per ora il tuo bambino non si metta in mezzo, il cane potrebbe avere da che ridire.

      Prova così.

  35. Ciao Ilaria, ho un bulldog americano di 1 anno e 8 mesi, una giocherellona tenerissima che non mi ha mai dato problemi. In genere la lascio libera quando ne ho l’occasione perché è sempre andata d’accordo con tutti, cani e umani. Nell’ultimo mese però qualcosa è cambiato…ogni volta che incontriamo un cane femmina si odorano con calma e poi maya fa un ringhio e cerca di sottomettere il cane. Ovviamente io e il padrone della cagnolina di turno ci spaventiamo e io mi sento sempre più frustrata. Se incontriamo cani maschi invece va tutto bene, anzi si mette nella classica posizione da invito al gioco. Perché quest’improvvisa voglia di dominare tutte le femmine?? Secondo te è correggibile??

    1. Ciao Diana

      é normale che i cani cerchino di stabilire un gerarchia tra di loro…quindi il fatto che voglia sottomettere le altre femmine significa che è aumentata la sua consapevolezza di se e si sente un cane alfa rispetto alle altre femmine.
      Può succedere specialmente quando il cane esce dall’infanzia e diventa adulto.

      una cosa te la posso consigliare: evita di tenerla slegata nel parco e se è al guinzaglio non farti sentire troppo tesa, lei lo percepirà e penserà che ci sia un problema.
      Diventerà solo più aggressiva.

  36. Ciao, io ho un cane meticcio di 10 anni.
    vive Tra giardino casa e dorme in Garage, in Famiglia siamo sempre stati presenti da piccola l’abbiamo portata pure ad un centro addestramento,poi ogni giorno fa passeggiate mattina pomeriggio sera e corre tutti i pomeriggi ma è sempre stata un po sulle sue, fa poche feste, non cerca molte coccole..
    Da un paio di anni alla sera quando è ora di portarla fuori non siamo piu capaci di prenderla, inizia a ringhiare e non si schioda dalla cuccia se non con mio padre che è l unico con cui esce ( a volte però pure a lui mostra i denti e ringhia)e per portarlo fuori quando mio padre è assente è una continua lotta . Non capiamo il motivo , il capobranco so di essere io, ma nonostante ciò mi ringhia la sera.
    Quale potrebbe essere il motivo?

    1. Ciao Luca

      quando ho letto il tuo commento ho pensato subito che la causa potrebbe essere un problema fisico…forse c’è qualcosa che gli fa male o non ci vede più bene come un tempo e per questo non ha voglia di andarsene in giro.

      Potrebbe essere utile portarlo dal veterinario per un controllino generale.

      Un’altra causa possibile che mi viene in mente è un trauma.
      Potrebbe aver vissuto una brutta esperienza durante la passeggiata ma sinceramente non saprei cosa potrebbe essere stato.

      Senti un po’ e aggiornami XD

  37. Ciao….ho un volpino maschio di 11mesi che però è piuttosto diffidente con tutti …….abbaia alle persone per strada e vorrebbe sempre saltargli addosso……non parliamo quando vede un cane…..inizia a abbaiare e piangere assieme facendo una confusione incredibile!!!! Le persone molte volte si spaventano…….ho gia provato di tutto dal sgridarlo a cercare di compensare distraendolo.. ma niente da fare….molto mi dicono che è piccolo…..ma quando finirà? …..datemi un consiglio. ….grazie

    1. Ciao Sara

      Purtroppo i cani di piccola taglia sono delle belle vocine da stadio quando vogliono.
      è nel loro istinto fare più confusione possibile per compensare la loro modesta dimensione.

      Prova a ignorare tutti i suoi brutti comportamenti e premiarlo solo quando si autocalma o quando ti da retta.

      In effetti ancora non ha 1 anno e forse è proprio questa la causa ma probabilmente il problema rimarrà anche dopo (forse in maniera meno violenta e più di rado).

      Comunque posso informarmi su altri metodi e ti riconnetterò appena ho novità.

      1. Grazie……per la cortese risposta…..comunque se avrai notizie in più sarò ben lieta di seguirle…..grazie ancora

  38. Salve,
    Io ho una bassottina di 6 mesi e mezzo, l’ho presa ad aprile, fin dal primo giorno l’abbiamo amata e coccolata sia io sia la mia famiglia, soprattutto per il fatto che è stata molto malata, è nata con la bronchite, ha rischiato di morire più volte a causa di crisi respiratorie, dopo cure, coccole e tante medicine sembrerebbe essere quasi guarita del tutto, se non fosse che da una settimana e mezza circa, ha iniziato a dare segni di aggressività, durante i pasti, aggredisce soprattutto i piedi e non sappiamo più come fare, credo abbia paura che le rubiamo il cibo. Premetto che dal primo giorno in cui la ho in casa ha sempre avuto problemi col cibo, nel senso che ci giocava e mangiava solo quando stavamo con lei a imboccarla, ha sempre avuto il vizio di far uscire il cibo dalla ciotola, ora tutto questo è peggiorato molto. Inoltre la veterinaria visitandola molto spesso ha notato che ha una malformazione alla testa detta idrocefalo ma nonostante questo, ci ha detto che i sintomi di questa malformazione lei non li ha, come possiamo fare? La amiamo molto ma con questa situazione siamo molto demoralizzati

    1. Ciao Chiara

      mi dispiace molto er la situazione che stai vivendo.
      Sapere che il tuo cane soffre di idrocefalo non deve essere stata una cosa facile da accettare.

      Spiego agli altri lettore che cosa é l’idrocefalo.

      l’idrocefalo è un accumolo di liquido a livello del cervello che può essere dovuto ad un trauma oppure può essere dato da un difetto congenito (questa è una spiegazione molto semplificata ma che dovrebbe dare un’idea).

      Non è facilmente diagnosticabile; colpisce cani di piccola taglia e cosiddetti toy;i sintomi sono per lo più legati alle attività cerebrali.

      Il cane può passare da momenti di totale apatia e sonnolenza a iperattività; di frequenza si nota mancanza di coordinazione e comportamenti strani come il girare intorno e a volto lo starsene appoggiati con la testa sul muro.

      Potrete notare anche un certo aumento dell’aggressività.
      Questa è una breve spiegazione, molto semplice e sintetizzata.

      Non voglio annoiarvi con dettagli.

      Per quanto riguarda la tua cagnolina Chiara, non so cosa ha detto di preciso il tuo veterinario ma secondo me un pò la sua malattia sta influendo nel suo comportamento.

      Il mio consiglio è questo:
      Se fa la cattiva quando deve mangiare, di NO e poi togli la ciotola con il cibo.

      Falle capire che tu sei il capo e lei deve ubbidirti.

  39. ciao! Ho una bassottina Di 2 anni. Con chi è della famiglia o con chi ha avuto modo di conosceRe in modo assiduo è di una dolcezza sconvolgente. Pur avendo 2 anni non ha perso il fattore emotivo di fare la pipi’ appena ci vede anche se magari ci siamo assentati solo per mezz’ora. Il problema grosso è che è inavvicinabile con chi non conosce. Devo sempre mantenere una distanza di sicurezzza e attenzione a 1000 a 360 gradi. Parte sempre all’attacco. se si vede osservata o se nota un tentativo di avvicinamento cerca di mordere. Il fatto è che molto minuta e sgrana occhioni dolci a non finire e poi si trasforma in belva.
    Ha frequentato fin da piccola gruppi di socializzazione con altri cani. Lavora bene. Ma questa cosa qui non siamo mai riusciti a correggerla.
    Ormai vado in tensione anche io appena vedo qualcuno che prova interesse per lei ed è normale che a questo punto lei lo percepisca. È un gatto che si morde la coda questa situazione…
    ho provato di tutto….consigli?

    1. Ciao Rossana

      sono d’accordo sul fatto che il suo atteggiamento sia intollerabile.
      Posso darti alcuni onsigli ma devi ricordare una cosa: se tu sei tesa il cane lo sente e va in ansia con te, pensando che ci sia un pericolo imminente.

      Prima di tutto devi quindi evitare di innervosirti quando siete in presenza di persone estranee

      Quando sei fuori e lei diventa aggressiva, brotola la cagnetta con un no bello rigoroso e allontanati senza rivolgerti a lei in nessun modo…devi ignorarla (quindi niente urla, non prenderla in braccio, non tirarla via brontolandola, ecc….).

      Quando lo show è a casa allora è un pò più complicato.

      Se abbaia o morde gli estranei dille no e poi non le rivolgere più parola e non guardarla neanche; spiega ai tuo invitati di non cosidere la tua cagnolina finchè non si sarà calmata.
      Se sta in mezzo fate finta di non vederla neanche, anche a costo di spostarla di peso.

      Deve capire che il suo comportamento non le darà ne attenzioni ne potere.

      Provo a fare così e vediamo che succede.

  40. Buonasera Ilaria,
    ho trovato il tuo articolo molto interessante e utile, complimenti.
    L’aggressività del mio cane è di tipo territoriale: Argo è un pastore tedesco di 13 mesi ed il problema principale che perora ha messo in difficoltà la mia famiglia con i vicini è che abbaia agli estranei (e soprattutto agli scooter ma non solo), a qualsiasi ora, sia a coloro che passano per la strada o entrano nelle case dei vicini, sia a coloro che varcano il cancello di casa mia. Abitiamo in una villetta a schiera e il cane da circa 6-7 mesi è libero di girare attorno alla villetta, mentre i primi mesi lo tenevamo in un terrazzo dietro la casa. Non so se questo cambio di ambiente abbia potuto influire ma non abbiamo altra scelta viste le sue dimensioni e la sua esigenza di avere un ambio spazio di movimento. Per il resto il cane in linea di massima ubbidisce, ha sempre mostrato una certa tendenza alla dominanza ma ci stiamo impegnando nel tenere sotto controllo questa sua indole non assecondandolo e devo dire che stiamo vedendo i frutti di questi sforzi. Ciò che non riusciamo a controllare è questa sua eccessiva reazione verso gli estranei, che si verifica solo quando lui è nel perimetro di casa, e che non è controllabile quasi in nessun modo fino a quando l’estraneo non si allontana dalla sua visuale. Noi lo facciamo uscire quotidianamente e fa lunghe passeggiate in montagna 1-2 volte a settimana. Tengo a precisare che con gli altri cani è socievole e addirittura tende quasi alla sottomissione e con gli estranei al di fuori di casa è tranquillo. Avresti qualche consiglio da darmi oltre alle indicazioni dell’articolo? Ti ringrazio anticipatamente!

    1. Ciao Miriam

      da quello che mi hai scritto state facendo tutto il possibile per educare Argo nel modo più giusto e farlo vivere nel miglior modo.
      Quindi quello che ti posso dire è ontinua così.

      Magari puoi aggiungere un allenamento al vostro programma: la desensibilizzazione.

      Con l’aiuto di una persona che il cane non conosce (magari che non abbia paura di lui altrimenti Argo potrebbe diventare più aggressivo) prova ad abituarlo a non reagire di fronte agli estranei se tu glielo ordini (mi raccomando non devi sgridarlo sempre perchè altrimenti perderà la sua identità di cane che fa la guardia a ciò a cui tiene).

      Deve abituarsi a reagire solo di fronte ad un pericolo che TU decidi che è un pericolo.

      Fai così:
      – prima fai passare la persona lungo il perimentro fuori dal vostro giardino, quando Argo reagisce digli NO.
      – ripeti fino a che il cane rimarrà tranquillo.

      Ricordati di premiarlo quando fa il bravo e di non sgridarlo quando invece sbaglia.

      Una volta che il fatto che ci sono persone fuori non turba più il cane, prova ad andare ad un livello successivo: la persona deve stare dentro, proprio nel suo territorio e se sta calma tu lo premi.

      Chiaramente tutto questo sembra molto facile e veloce, ma purtroppo non lo è.

      dovete avere molta pazienza e molto autocontrollo ma se vi impegnerete riuscirete nell’ardua impresa 🙂

      Provate per un paio di mesi.

      Fammi sapere come vanno le cose, ciao Miriam.

  41. Ciao! La mia cagnolina (volpino nano di 7 anni) prima di addormentarsi a pancia in su fa finta di mordere qualcosa che non c’è… come se mordesse l’aria. Lo fa per un paio di minuti poi si mette pancia all aria e si tranquillizza. Dopodiché muove un po le zampette e si addormenta. È normale? Ha iniziato a farlo solo da un mesetto….grazie mille

    1. Ciao Denny

      credo che sia normale…dovrebbe essere solo un gesto per tranquillizzarsi e per scaricare la tensione prima di addormentarsi,

      E inoltre penso che sia solo un suo modo di giocare da sola.
      Come fanno i bambini, i cani giocano da soli molto spesso per combattere la noia.

      Stai tranquillo!

      Ciao

  42. Ciao Ilaria,
    grazie per l’articolo, cercavo informazioni su questo tema e adesso vorrei però chiederti un consiglio più specifico. Da circa un anno frequento come volontaria un rifugio nella mia zona e ho stretto un ottimo rapporto con un cane in particolare. E’ un segugio di 6 anni, in canile da quasi 5, abbandonato poco più che cucciolo dalla padrona a causa della nuova situazione di convivenza con un uomo che non voleva cani in casa. Non molto tempo dopo ha avuto un’ adozione che non è andata però a buon fine perché il cane ha manifestato un comportamento aggressivo verso i maschi di casa (padre e figlio, non mi è chiaro se arrivando a mordere o soltanto mettendoli all’ angolo). La famiglia spaventata ha deciso di riportarlo in canile.
    Siccome al piccolo sono affezionata 8preciso che con me è buonissimo e affettuoso) sto pensando di portarlo a casa con me. Tuttavia ho alcuni dubbi, perché prima di tutto non vivo da sola. Il mio compagno è stato più volte in rifugio con me e il cane non ha mai manifestato aggressività nei suoi confronti, né in passeggiata, né all’interno del box. Ha preso bocconcini dalle sue mani, risposto positivamente ai suoi richiami e apprezzato le coccole. Però sapendo i trascorsi nutro alcuni dubbi su come potrebbe porsi una volta arrivato a casa. Il cane è stato castrato, ma non mostra comunque di gradire la compagnia di altri cani maschi, ha sempre e solo diviso il box con femmine ma facendo in alcuni casi in modo da allontanarle, lasciandole dormire nella parte più esterna del box (senza dividere la cuccia che in inverno è l’unico posto riscaldato). Questo sembra un comportamento egoistico che non so bene come interpretare, in effetti.
    A parte per il mio compagno, che è comunque un adulto e molto paziente, oltre che amante dei cani e non alla sua prima esperienza con loro, mi preoccupa anche come potrebbe porsi un cane con un carattere così nei confronti di un bambino, quando dovesse arrivare un neonato in casa. So che sono predizioni complicate da fare, forse impossibili, però non voglio trascurare alcun dettaglio perché la prospettiva di non vivere serenamente con un cane in casa non mi piace per niente, e non voglio nemmeno considerare l’eventualità che non vada a buon fine l’adozione, primo perché sarebbe un fallimento, e secondo perché ritornare nuovamente in canile credo che per il povero cane sarebbe un trauma davvero eccessivo. Spero che possa aiutarmi in qualche modo. La responsabile delle adozioni del rifugio si è detta ottimista, ho pensato inoltre che potrei avvalermi della collaborazione di un educatore cinofilo che lavora spesso con noi con percorsi pre e post affido ad hoc. Mi interesserebbe però avere anche il tuo parere…grazie!

    1. Ciao Silvia
      Credo che con un sano e approfondito corso con un educatore i risultati dovrebbero arrivare.

      Da quello che mi hai detto mi sembrerebbe un caso di eccessiva dominanza…perciò io proverei prime di tutto a rimetterlo al suo posto.

      Per quanto riguarda un bambino…de i essere molto brava a non creare una sorta di competizione tra di loro.
      Ma penso che ti converrebbe affrontare il problema se è quando lo hai di fronte.

      Cmq per il cane,anch’io ho fiducia.
      Chiaramente non puoi fare tutta da sola, èunasituazione troppo delicata

  43. Ciao, ho letto gran parte dei post cercando similitudini… Ho un bassotto di 4 anni molto possessivo con me ma solo quando sono sul divano o sul letto, nel senso che se qualcuno della famiglia tenta di avvicinarsi si avventa e morde. Non posso lavarlo pulirlo o fargli qualsiasi altra cosa che non sia il guinzaglio perché mi ringhia e morde. Si è agganciato con l’unghia al mio maglione e ha cominciato a mordermi mentre tentavo di liberarlo. Fa la pipì in casa e quando lo sgrido mi ringhia e gonfia le guance. Mi hanno consigliato di castrarlo … Non so che fare.

    1. Ciao Paola

      Sinceramente credo che il tuo cane abbiamo un problemino di dominanza da risolvere e non sono sicura che la castrazione sia la soluzione definitiva.

      Magari così facendo puoi abbassare un po il livello di aggressività ma non risolvi il problema alla base.

      Ti consiglio di ristabilire la dominanza in primis:
      1. Non si sale nel divano ne in altro luogo del “capo” a meno che tu non gli dia il permesso.
      Non deve appropriarsi di un posto di rilevanza e di controllo…se lo fa, fallo scendere (anche con la forza se necessario…spingendolo senza fargli male) e digli NO in tono secco e autoritario.

      2. Il cibo va ottenuto e non preteso.
      Dagli la ciotola e non farlo mangiare finche non lo dici tu e dopo 5 minuti togli tutto che abbia finito o meno.
      Chiaramente niente spuntini da tavola.

      3. Il gioco é nelle tue mani.
      Inizia e finisci tu di giocare così capirà che non é scontato.

      4. Premialo quando fa ciò che tu vuoi che faccia.
      Usa croccantini, carezze, giochi…insomma amore per fargli capire che se é bravo tu sarai sempre li per lui.
      Se fa io cattivone tu ci sarai comunque ma niente coccole 😃

  44. Buongiorno Ilaria, vorrei un consiglio se possibile. In casa ho tre cani di taglia piccola: una femmina di 11 anni, un maschio di 2 anni e l’ultima arrivata una cagnolina di quasi un anno. L’abbiamo presa in un rifugio da un mesetto, dopo che quest’estate l’hanno abbandonata.
    Le due femmine non hanno mai avuto grossi problemi, qualche ringhio ma tutto gestibile con un rimprovero. Ieri invece, dopo che hanno suonato al citofono, la piccola ha aggredito la grande prendendola sulla nuca. Ho cercato di dividerle ma la piccola non voleva mollarla assolutamente, oltretutto più il citofono suonava, più la cagnolina stringeva il morso. Alla fine non so come ma sono riuscita dividerle, la cagnolina grande ho dovuto portarla al pronto soccorso in quanto ora ha un buco sulla nuca abbastanza profondo, fortunatamente non ha danneggiato nulla ma ha comunque una ferita importante ed è stata ricucita.
    Ieri in serata poi ho notato che se avessero avuto l’opportunità, si sarebbero scontrate nuovamente, ho fatto appena in tempo a separarle.
    Cosa si può fare in questo caso? Il rischio che ritrovo morta una delle due è alto, sinceramente non vorrei dover cedere la piccola perché mi sono affezionata e per lei sarebbe un trauma, ma ora vivo nel terrore!

    1. Ciao Sabrina

      devo essere sincera, la prima volta che ho letto il tuo commento ero convinta di aver inquadrato bene il caso ma alla seconda lettura, mi sono un pò spiazzata.

      Il fatto che la reazione del tuo cane più piccolo potrebbe avere vari significati.

      Infatti quello che mi ha messo in crisi è il fatto che non si capisce cosa di preciso è successo e sta succedendo.
      E’ il campanello che ha scatenato il cane?Cioè si è talmente eccitato al suono che per sfogarsi ha morso la proima cosa che si è trovato davanti, cioè l’altra cagnolina?
      oppure è un problema di gerarchia e il morso è stata una dimostrazione violenta della lotta e il citofono non c’entra niente?

      Purtroppo queste domande non si posso chiarire se non con una visita ad un esperto che veda bene le dinamiche.
      L’altra soluzione te la sconsiglio vivamente…cioè avere altri esempi da raccontare.

      Io cercherei di contattare qualcuno che valuti la situaziione e magari cerca di dividerle perchè comunque un problema c’è ma la piccolatta non può risolverlo da sola e forse non sa come fare.

      1. Il problema è che è successo di nuovo venerdi mattina. Stavo portando a spasso tutti e tre quando la grande a un certo punto, siccome nel quartiere c’è qualche cane che gli sta poco simpatico, è partita per aggredire ma la fermo sempre in questi casi ed ubbidisce. Visto ciò, la piccola l’ ha morsa nuovamente, per fortuna ha preso il nodo della bandana che ho messo alla grande per proteggere i punti che ha. Io l’ho “schiacciata” a terra dicendole di lasciarla e dopo pochi secondi ha desistito.
        Credo lo faccia per difesa, perché a casa poi giocano pure tra loro tuttora. Lunedì credo che la grande si sia rivoltata male al maschietto, e la piccola per difenderlo l’ ha aggredita…con l’aggravante del citofono che da sempre, quando lo sentono, vanno su di giri.
        Ci sono metodi per evitare questa sorta di difesa?

      2. Credo che ci sia una sorta di competizione tra le due…
        La piccoletto si scatena quando la grande fa qualcosa che non dovrebbe fare…come se debba essere lei a comandare.
        Il campanello è un fattore scatenante perchè attiva il senso di territorialità.

        Devi essere tu il loro capo e far sì che entrambe capiscano che tu sei in grado di gestire il branco…così forse la piccola capirà che non deve pensarci lei.

  45. Buongiorno ho un problema con il mio cane di tre anni preso al canile quando era cucciolo , andavamo d’accordo dopo diversi traslochi lo portato con me dove lavoro , tutto normale fino a qualche mese fa. Adesso non mi ascolta piu è diventato aggressivo non si fa mettere piu il collare per portarlo a spasso . credo che il suo problema sono io dato che dove lavoro ce mio fratello che lo coccola , adesso ascolta piu lui che me ( ma non si fa mettere nemmeno il collare da lui) . adesso sto pensando di portarlo ad un corso comportamentale per ripristinare il nostro rapporto . mi sento confusonon so che fare. Grazie

    1. Salve Fabio

      Un bel corso di educazione non può di certo fare male se fatto con criterio.

      Quindi ti dico bravo per aver deciso di metterti in gioco, è il segno che vuoi molto bene al tuo cagnolino e questo ti fa onore.

      Vai e divertiti, scoprirai che il tuo amico peloso può darti tante soddisfazioni.
      Non sentirti inadeguato perchè il cane non ti ascolta più…probabilmente ha bisogno di ritrovare il suo super “babbo” umano.
      Fagli vedere che tu ci sei che gli vuoi bene, con un bravo educatore l’opera sarà completa.

      In bocca al lupo.

  46. Salve, avrei bisogno di un consiglio. Ho una cucciola di 5 mesi con mamma pit bull, l’ho adottata a 2 mesi ma la mamma non era stata molto presente con i cuccioli perché operata d’urgenza.
    A volte, se usciamo da qualche negozio o se non le faccio fare ciò che vuole, mi attacca per strada! Ora sta iniziando a farmi addirittura male.
    A casa è, non in tutto per fortuna, molto prepotente.
    Mi è stato detto che anche con i suoi fratelli e sorelle era molto dominante. Cosa mi consigliate di fare? Ho sempre avuto cani, da caccia, e non ho mai riscontrato problemi!
    Grazie mille

    1. Ciao Lara

      Prova a fare gli esercizi per la dominanza che ho scritto nel mio articolo, aggiungendo tutti gli esercizi di educazione di basa (cioè insegnale il seduta, il ferma e magari anche esercizi per farti dare la zampa…).

      Sta passando un’età un pò particolare perchè sta diventando “una donna adulta” quindi ci sta che abbia alzato la cresta e cerchi di metterti le zampe sulla testa.

      Se con lei ti comporti da brava leader e crei con lei un bel rapporto di fiducia dovresti riuscire a gestirla.
      O meglio imparerai ad avere con lei una relazione solida e di completa fiducia che lei sarà ben lieta di farti da secondo pilota.

      e comunque una cosa che vorrei dire a te e a tutti glialtri proprietari di cane è che , e io stessa l’ho scoperto con i miei cagnolinii, i cani preferiscono un parco ad un negozio.
      lORO NON SI DIVERTONO PER NIENTE A SEGUIRCI A FARE SHOPPING… con tutto quel rumore, quegli odori forti (che noi non sentiamo ma loro si), le luci puntate e gli scalpiccii di persone.

      Se volete andare per negozi lasciate il cane a casa e poi portalo a fare una bella corsetta senza guinzaglio…apprezzerà molto di più!

      Poi ognuno decide per se.

  47. Salve io ho un cucciolo di 4 mesi si chiama tTrudy e fa cose strane:
    1- mi fa sspesso pipi sul divano, letto ecc perché?
    2- ogni volta che piove comincia a ttremare tutto perché?
    3- non vvuole andare piu in un posto in qui lei era affezionata e dove aveva fatto pe la lprima volta pipi e cacca pperché?
    4- ccomincia a scavare su i divani, letto anche sul pavimento certe volte perché?
    5- non vuole che nessuno gli tocchi i suoi ggiocattoli perché?
    Rispondetemi al più presto. Grazie

    1. Ciao Aurora

      Allora le tue domande sono interessanti e ad alcune ho risposto nel mio articolo sulle stranezze dei cani, ma ti risponderò comunque a tutte.

      1. Se il tuo cane fa la pipì in posti come divano o letto potrebbe essere un modo per attirare la tua attenzione…il perché non è facile da individuare.

      A volte i cani lo fanno per stabilire il loro ruolo di dominante in casa ; a volte so non solo ansiosi per qualcosa è vogliono che tu ti occupi di loro (come nell^ansia da separazione).
      Quindi devi valutare altri segnali connessi come il suo atteggiamento durante i pasti, il gioco e le manipolazione (bagno/stazionamento/ecc..)

      2. I cani come la maggior parte degli animali, hanno un senso molto sviluppato per i cambiamenti dell’aria quindi sentono in anticipo gli sbalzi della pressione dell’aria quando sta per piovere.
      Inoltre il loro udito gli fa percepire ti tuoni anche a grande distanza.

      Trema perché sente. Ne arriva un temporale.

      3. Probabilmente il tuo cagnolino ha avuto una brutta esperienza proprio li in quel luogo e quindi non ci va più volentieri.
      Cambia posto è vedi che succede.

      4. Lo scavare è una aspetto normale del comportamento canino.
      È innato e ricordo lo scavare tane e nascondigli dei cani primitivi.

      Inoltre serve al cane per espandere il suo odore nel suo territorio.

      5. Se non vuole che nessuno toc ho i suoi giochi è perché è troppo possessivo.

      Togli tutti i giochi dalla sua portata e dirglielo solo se anche tu giochi con lui.
      Il cane non deve credere di poter avere tutto quello che vuole quando lo desidera altrimenti penserà di essere il capo.

      Quando vedrai che non ha più atteggiamenti possessivo lascia i giochi (pochi, 2 massimo) quando è tranquilla o è sola per farlo giocare quando si annoia.

      Ecco spero ti abbia chiarito un po’le idee.

  48. Ciao chi ti scrive ė una persona disperata ho una cucciola di 10 mesi di razza bolognese . Ė da quando a tre mesi che la pettino ma lei non ne a mai voluto saperne , ultimamente mentre la pettino ringhia e mi morde le ho provate tutte con premietti accarezzandola sgridarla ma non serve a niente. Che devo fare x abituarla ? Aspetto con ansia la tua risposta ciao

    1. Ciao Cristina

      se fossi in te io continuerei in questo modo.

      Continua a provarci…magari prima avvicinati a lei con la spazzola e se sta tranquilla premiala.

      Poi inizia a pettinarla…se sta calma premiala ancora.

      Devi fare tutto con molta pazienza.

  49. Buonasera, abbiamo una cagnolina pinscher-chihuahua di 3 anni e mezzo, la settimana scorsa è stata sterilizzata, all’inizio si era un po isolata e non abbiamo dato peso alla cosa pensando a dolori post-operatori, dopo qualche giorno dall’intervento ha iniziato ad avere crisi di aggressività, dapprima si isola, se la chiamiamo da un’altra stanza non risponde al richiamo (cosa che normalmente fa arrivando subito scodinzolante) appena ci avviciniamo sembra non riconoscerci più, ringhia abbaia e tenta di morderci, fa paura, questi episodi avvengono quasi esclusivamente la sera, di giorno e una volta passate queste crisi torna la nostra cagnolina di sempre affettuosa, allegra e giocherellona. In più ultimamente tende a rifiutare il mangiare e dobbiamo incoraggiarla, una volta iniziato a mangiare continua tranquillamente. Prima dell’intervento come tutti i cani era un continuo elemosinare di cibo, ora non lo fa più. questa aggressività può essere aggressività idiopatica o legata all’intervento, come ci dobbiamo comportare?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...